Lucca Sicula: Ricordato il soldato eroe Vito Pagano

417

L’associazione “Dromos” con il presidente Antonino Oliveri e l’amministrazione comunale con il sindaco Salvatore Dazzo hanno ricordato ieri il giovane partigiano Vito Pagano, assassinato dai fascisti il 26 marzo 1945. Grazie alle ricerche di Pasquale Mortillaro la cittadina si è ricordata dell’eroe-contadino che fu fucilato vicino ad una cabina elettrica a Selva di Trissino, in provincia di Vicenza, dove si trova sepolto e dove è ricordato dal 20 maggio del 2001 con una lapide commemorativa di marmo, assieme a due suoi compagni Ettore Peghin e Antonio Pana. L’eroe- contadino, che portava per la Resistenza il nome di “Dardo”, con una manifestazione dell’ANPI che ha deposto la lapide per ricordare i morti della Liberazione.