Calamonaci: Gemellaggio amministrativo con la Francia

384

Si intensificano i rapporti tra Italia e Francia, tra le comunità di Calamonaci e di Villard Bonnot, nell’Isere, a conclusione di una serie di incontri che hanno visto le amministrazioni civiche incontrarsi più volte. Il sindaco di Calamonaci Pino Spinelli e il consigliere comunale Francesco Vaccaro si sono recati per tre giorni nella cittadina francese, nei pressi di Grenoble, dove sono stati ricevuti dal primo cittadino francese di Villard Bonnot Daniel Chavand e dove hanno partecipato ad una serie di incontri sociali, promossi dall’associazione italo-canadese, perché nella regione è presente una nutrita colonia di emigrati calamonacesi di diverse generazioni.
Il primo atto è stato quello di intitolare nella città italiana una via che porta il nome di “Rue Calamonaci”, con la bandiera italo-francese. A scoprire la targa i sindaci Chavand e Spinelli. A seguire si è svolta una festa sociale nei locali del palazzo municipale con la presenza dei rappresentanti delle istituzioni. “Incrementeremo gli incontri tra le due collettività – ci dice il sindaco Spinelli – perché vogliamo che i figli dei nostri emigrati non perdano le radici dei loro genitori. Appena ne avremo l’occasione intitoleremo una nostra strada cittadina a Villard Bonnot”.
Il gemellaggio era iniziato il 5 marzo del 2016 con il viaggio in Francia dell’allora sindaco Enzo Inga e con l’arrivo a Calamonaci il 9 agosto di monsieur Chavand.