Ribera: Per le fogne all’aperto i cittadini scrivono al sindaco

510

Hanno da anni le fogne che sboccano all’aperto in pieno centro urbano, ma la loro pazienza è arrivata al limite tanto da scrivere una lettera agli amministratori comunali, dopo le tante segnalazioni verbali e telefoniche. Protagonisti sono gli abitanti delle vie Buggè e Miceli, poste al confine dei quartieri di Sant’Antonino e di Santa Rosalia, dove si registrano delle perdite fognarie, con odore nauseabondo, rischio di inquinamento ambientale e pericolo per la salute pubblica.
Hanno scritto al sindaco Carmelo Pace, all’assessore ai Lavori Pubblici Nicola Inglese, al presidente del consiglio comunale Giuseppe Tortorici, all’ufficio di Igiene e Sanità Pubblica, al comando della Polizia Municipale e alla società Girgenti Acque che gestisce la rete fognaria nel tessuto urbano per richiedere un intervento urgente di riparazione della conduttura.
La situazione è diventa insostenibile – sostengono i residenti – e si prevede che si aggraverà maggiormente con l’arrivo della stagione primaverile ed estiva. Già l’anno scorso l’inconveniente era stato opportunamente segnalato e la società Girgenti Acque, dopo un sopralluogo, aveva promesso un intervento parziale di riparazione della rete nelle due arterie, a stralcio del progetto generale di rinnovo del sistema fognario da realizzare in tutto il quartiere.
Ad oggi nulla è cambiato e i liquami continuano a scorrere per strada con i cittadini che non possono entrare in casa se prima non avranno cambiato le scarpe.