Cianciana: Riapre domenica la chiesa Madre

232

Riapre domenica con una solenne concelebrazione la chiesa Madre di Cianciana. Dopo cinque mesi, nel corso dei quali sono stati realizzati ed ultimati i lavori, la chiesa Maria Santissima Trinità torna all’antico splendore, grazie ai finanziamenti provenienti dalla Curia e dei fondi dell’8 per mille destinati al recupero degli edifici sacri. I lavori, voluti dall’arciprete don Gioacchino Zagarrì, parroco da cinque anni a Cianciana, hanno interessato la sicurezza della volta del luogo di culto e soprattutto l’armonizzazione di stili artistici e colori che la fanno tornare alla chiesa originaria.
I lavori, che hanno interessato anche la manutenzione dei tetti e della pareti laterali dell’edificio, sono stati diretti dall’architetto Vincenzo Cacciatore, sotto la guida della Curia Arcivescovile e della Sovrintendenza ai Beni Culturali. L’ultimo intervento di restauro era stato realizzato nel 2001 quando la volta del luogo di culto era stata danneggiata dall’umidità.
Nella chiesa sopra l’altare maggiore troneggia un prezioso crocifisso ligneo del Settecento. Interessante pure la statua di Sant’Antonio da Padova e un pregevole organo a canne costruito nel 1869 da Pietro Lugaro.