Ribera: Rissa in piazza tra extracomunitari introvabili. Polemica sindaco-lega

2201

Ennesima rissa in piazza a Ribera tra extracomunitari. Un nutrito gruppo di lavoratori, impegnati nella raccolta delle arance, pare di nazionalità tunisina, marocchina ed anche egiziana, se le sono date di santo ragione sul corso principale, l’Umberto I, danneggiando un locale pubblico.
Non si conoscono i motivi della rissa, ma la lite e le botte si sono trasferite dal marciapiede all’interno del bar dove i giovani extracomunitari, forse in preda all’alcool, si sono affrontati a colpi di bottiglie di birra, creando un certo panico tra gli avventori e distruggendo parte del bancone del bar.
Quando hanno avuto sentore che alcuni cittadini avevano chiesto l’intervento dei carabinieri della tenenza se la sono date a gambe allontanandosi dell’esercizio pubblico. I militari quando sono arrivati hanno trovato i segni della devastazione e hanno dato vita a delle indagini. Pare che nessuno sia andato a finire pe le medicazioni al pronto soccorso dell’ospedale.
Qualche settima fa un’altra rissa tra extracomunitari era accaduta nello stesso corso quando i giovani, alcuni egiziani e altri romeni, si sono affrontati a colpi di coltello con tre feriti di cui uno grave trasportato a Palermo.
L’episodio ha riacceso la forte polemica tra i responsabili locali della Lega e il sindaco Pace. “Esprimiamo la nostra solidarietà ai titolari degli esercizi commerciali spesso vittime della crescente criminalità straniera – scrive La Lega – invitiamo l’amministrazione comunale a svegliarsi ed a porre in essere azioni concrete mirate al miglioramento della sicurezza pubblica nei confronti delle continue incursioni criminali degli stranieri. Il sindaco Pace convochi, con urgenza, un tavolo tecnico sulla sicurezza pubblica coinvolgendo tutti gli attori del sistema”.