Ribera: L’Associazione Nazionale Carabinieri alla festa della “Virgo Fidelis” a Sciacca ed Agrigento

1164

Martedi 20 novembre 2018, alle ore 18,00 presso la Basilica di Maria SS. del Soccorso di Sciacca, ha avuto luogo la celebrazione della Santa Messa in onore della Madonna “Virgo Fidelis” Patrona dell’Arma dei Carabinieri, officiata dall’arciprete don Carmelo Lo Bue e allietata dalla performance del coro “Virgo Fidelis” diretto da Carmen Zito, istituito nel 2017 dalla sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Ribera. Presenti il Comandante della Compagnia di Sciacca Capitano Marco Ballan con il luogotenente Lorenzo Longo comandante della stazione, e tanti militari in servizio di ogni ordine e grado della Compagnia di Sciacca e delle stazioni dipendenti , nonché il comandante della Tenenza di Ribera STenente Fabio Proietti, una rappresentanza di soci con i loro familiari della sezione ANC di Sciacca, Ribera e tanti fedeli.


La scelta della Madonna ”Virgo Fidelis”, come celeste patrona dell’Arma, è indubbiamente ispirata alla fedeltà che, propria di ogni soldato che serve la Patria, è caratteristica dell’Arma dei Carabinieri che ha per motto: “Nei secoli fedele”.
L’8 dicembre 1949, Sua Santità Pio XII, accogliendo l’istanza di Sua Eminenza mons. Carlo Alberto di Cavallerleone, proclamava ufficialmente Maria “Virgo Fidelis” patrona dei Carabinieri, fissando la celebrazione della festa il 21 novembre, in concomitanza della presentazione di Maria Vergine al Tempio e della ricorrenza della battaglia di Culqualber, dove il 1° Btg. Carabinieri mobilitato in Africa Orientale a difesa di un importante caposaldo, combattè una cruenta battaglia, che lo vide soccombere sotto i colpi del nemico, in evidente superiorità numerica. Per l’epico fatto d’armi, alla Bandiera dell’Arma fu conferita, per quei combattimenti, la seconda Medaglia d’Oro al Valor Militare, dopo quella ottenuta in occasione della partecipazione alla Prima Guerra Mondiale. Quei Caduti sono entrati a far parte della folta schiera di Carabinieri che, in pace e in guerra, hanno saputo tener fede al giuramento prestato fino all’estremo sacrificio. Con la “Virgo Fidelis” e il ricordo del 77° Anniversario della battaglia di Culqualber dei commilitoni caduti nello svolgimento del loro dovere , si celebra anche la “Giornata dell’Orfano” istituita nel 1996. Gli orfani dei militari dell’Arma, sono assistiti e confortati con amorevole cura attraverso l’O.N.A.O.M.A.C. (Opera Nazionale Assistenza Orfani Militari Arma dei Carabinieri), che li sostiene negli studi e in altre attività. Un breve discorso del capitano Ballan, la cerimonia dopo la “Preghiera del Carabiniere”, è terminata sulle note dell’emozionante Inno alla “Virgo Fidelis”.
Mercoledi 21 Novembre 2018, alle ore 18,00 i Carabinieri del Comando Provinciale di Agrigento, presso la Concattedrale Santa Croce di Villaseta, hanno commemorato la Patrona “Virgo Fidelis” con una Santa Messa celebrata dall’Arcivescovo di Agrigento, Cardinale Francesco Montenegro e concelebrata dal cappellano militare della Legione Carabinieri di Palermo don Salvatore Falzone. Presenti il comandante provinciale dei Carabinieri Colonnello Giovanni Pellegrino, il Questore Maurizio Auriemma, il Prefetto Dario Caputo, il Procuratore della Repubblica Luigi Patronaggio, il comandante della Compagnia di Sciacca Capitano Marco Ballan, il comandante della Tenenza di Ribera STenente Fabio Proietti e le altre autorità civili e militari della Provincia, oltre una nutrita rappresentanza di soci con i loro familiari delle sezioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Agrigento con le Benemerite, Ribera , Realmonte e una rappresentanza di studenti degli istituti scolastici del capoluogo. Durante l’omelia mons. Montenegro, rivolgendosi ai Carabinieri si è espresso così : “Voi la Madonna c’è l’avete nel cuore, e intervenite ogni giorno per aiutare gli altri, lasciate la fedeltà sempre al primo posto. Ricordiamo l’esempio del giudice Livatino che ha messo insieme fede e giustizia, prendete la forza da Dio e mettetela in campo per aiutare gli altri. L’augurio che vi faccio è che non vi manchino mai il coraggio e la fedeltà”. Un breve discorso del Colonnello Pellegrino, la cerimonia dopo la “Preghiera del Carabiniere”, è terminata sulle note dell’Inno alla “Virgo Fidelis” .

Girolamo Angileri
Presidente ANC Ribera