Ribera: Una “guerra” continua tra catechisti e associazione per disabili

885

Sulla “guerra” continua tra catechisti della chiesa di San Francesco d’Assisi e i dirigenti dell’associazione di volontariato per disabili “Vincenzo e Teresa Reale” potrebbe intervenire, dopo la presa di posizione del sindaco Pace, anche l’arcivescovo di Agrigento cardinale Montenegro. Questo è quanto trapelato tra le parole del parroco don Salvatore Fiore nel corso della conferenza stampa di martedì pomeriggio convocata da parrocchia e catechisti per spiegare le ragioni delle difficoltà, presentate dalla VTR, per l’utilizzo parziale e solo per qualche giorno alla settimana dei locali di viale Europa per 250 bambini che devono fare catechismo.
Si tratta della seconda conferenza stampa che, sullo scottante argomento, viene tenuta a Ribera. La prima, con le ragioni di parte sulla “inopportunità” di concedere i locali , di proprietà comunale, in condivisione, da parte della Regione Siciliana, si è tenuta la settimana scorsa, con polemiche da ambo le parti apparse anche sulla stampa locale e provinciale.
Oggi la parrocchia riberese, dopo l’inizio della “tenzone” nel 2016, chiede l’utilizzo di alcuni locali della palazzina, assegnata dal comune nel 2001 esclusivamente alla VTR, per fare svolgere il catechismo ai bambini che in chiesa non trovano spazio. E’ stato detto dai catechisti e dal parroco, nel corso dell’incontro, che i responsabili della VTR hanno sempre opposto la contrarietà ad aprire i locali ad altri enti, come la parrocchia. Il sindaco Pace, con una propria autorizzazione ha concesso l’utilizzo della sede per tre giorni la settimana, di pomeriggio, alle catechiste e ai ragazzini. Il cancello è rimasto chiuso e la situazione oggi è diventata incresciosa e ingombrante per tutti.