IL MOVIMENTO DEI LAVORATORI DEL 118 CHIEDE UN INCONTRO ALLA REGIONE

475

Il Movimento è pronto ad appoggiare ogni iniziativa sindacale e politica che miri alla salvaguardia dei posti di lavoro di tutti i 3200 dipendenti nessuno escluso!
Il Movimento, pur percependo che i processi di cambiamento per ottimizzare la gestione sono necessari, ritiene che questi debbano avere come principali obbiettivi il miglioramento dei servizi offerti per la tutela della salute dei cittadini e, a pari importanza, la tutela e la garanzia dei posti di lavoro di quei dipendenti che fino ad oggi, con grande professionalità, abnegazione e dedizione hanno garantito e continuano a garantire la salute dei cittadini siciliani.
Ancora oggi, non si può assistere ad alcune affermazioni da parte di vertici aziendali e di esponenti politici , i quali asseriscono che non ci sono abbastanza fondi per gli adeguamenti contrattuali e per gli istituti contrattuali mancanti, ad esempio: straordinario, reperibilità, buoni pasto, trasferte. Preoccupa apprendere, da varie fonti, che il primo intervento di rimodernamento prevede che vengano aumentate le spese dirigenziali per incentivare un’azienda che già funziona, ma che non sfrutta in pieno tutte le sue potenzialità.
I dipendenti SEUS non possono essere lasciati nell’eterna incertezza ogni volta è una storia che si ripete (SISE_SEUS_ AREUS ?????). Pertanto chiediamo ai vertici della Regione Sicilia una convocazione urgente , assieme alle parti sociali e l’azienda, per chiarire la situazione e appurarne gli eventuali e possibili sviluppi.
IL MOVIMENTO UNITO DEI DIPENDENTI DEL 118 SICILIA