Ribera: Tombini delle strade da pulire per l’arrivo delle piogge

1015

Tutti tombini in ghisa delle arterie della cittadina sono da ripulire al più presto per evitare che l’acqua piovana possa causare allagamenti, come è successo talvolta in passato con l’arrivo delle precipitazioni copiose dell’inverno che si sono trasformate in alluvione. La richiesta all’ufficio manutenzione del comune è stata rivolta da numerosi cittadini che hanno notato e fotografato come le tante caditoie dell’acqua oggi siano ricolme di terriccio e di detriti di ogni genere che provocano un certo intasamento.
Ci sono stati segnalati decine di tombini, non più funzionanti, sul corso Umberto I, nei pressi della villa comunale, sulla via Saponeria, nel viale Romagna e sulla circonvallazione e in tante altre arterie il cui elenco sarebbe lungo da riportare. C’è pure qualche caditoia che risulta coperta di gesso, messo di proposito prima dell’estate per evitare i miasmi delle fognature collegate.
Potrà capitare, con l’arrivo delle piogge, che l’acqua dal quartiere più alto, quello di Cozzo di Mastro Giovanni, possa raggiungere la parte bassa della cittadina, sulla circonvallazione e nei pressi dell’ex stazione ferroviaria, con una furia tale da provocare allagamenti alluvionali e anche danni ad abitazioni private o ad esercizi commerciali. L’alluvione del 25 novembre 2016 causò perfino il crollo dei muri di cinta degli istituti scolastici della circonvallazione, per fortuna senza causare danni alle persone. La pulizia dei tombini è obbligatoria ed urgente.