Montallegro: Per la bolletta della Tari il sindaco Scalia querela il consigliere Cirillo

265

Si chiude al momento, con una querela del sindaco Caterina Scalia nei confronti del consigliere di opposizione Giovanni Cirillo, il problema della bolletta di pagamento della Tari per la quale il consigliere aveva pubblicato un post su facebook con il quale denunciava che alla squadra femminile di calcio “Butterflies” era arrivato il pagamento della tariffa della raccolta dei rifiuti solidi urbani. Secondo l’amministrazione comunale si trattava di una ”fake news” che, diffamatoria dell’operato della civica amministrazione, che provocava agitazione nella comunità e che incitava a non pagare le tasse.
Per questa ragione il primo cittadino Scalia si è fatta autorizzare dalla giunta comunale a presentare querela nei confronti del capogruppo consiliare “per diffamazione e/o calunnia o altro reato che dovesse ravvisarsi, a tutela delle immagini e delle funzioni istituzionali del Comune”. Nel post figuravano pure i nominativi di altri due consiglieri dell’opposizione, Giovanni Panarisi e Delia Todaro. L’amministrazione civica ricorda che il consigliere Cirillo è il sostenitore e l’allenatore della squadra di calcio femminile a cui la bolletta della Tari sarebbe stata diretta. Invece, la missiva era indirizzata ad altra associazione omonima, sita nel viale della Vittoria, 62, per cui il post del Cirillo sarebbe stato ritenuto diffamatorio. Il consigliere comunale Cirillo, recandosi negli uffici comunali, ha appurato che per la bolletta si è trattato di un errore di recapito postale e ha rimosso il suo post del 5 ottobre scorso.