Ribera: I parrocchiani puliscono il quartiere e ascoltano il Santo Padre

931

I parrocchiani della chiesa di Maria SS. Immacolata o del Purgatorio applicano subito il messaggio di Papa Francesco nella Giornata della Salvaguardia del Creato e concordano di ripulire il popolare quartiere di Sant’Antonino, l’agglomerato urbano più antico della cittadina. Ne ha dato notizia il parroco don Antonio Nuara, che ha convocato per sabato prossimo, alle ore 15, buona parte dei fedeli, i ragazzi dell’oratorio, i giovani e gli animatori del catechismo.
“Non abbiamo avuto bisogno di appositi corsi di specializzazione – ci spiega il parroco del luogo di culto di via Roma – ma applicheremo alla lettera il messaggio del Santo Padre quando ci chiede di rispettare il creato, l’ambiente e i suoi fruitori. I ragazzi hanno già una proficua esperienza sulle spalle quando hanno dovuto ripulire arterie e piazze del quartiere in occasione della tradizionale festa di Sant’Antonino che si svolge a giugno. Tutte le famiglie dovranno uscire da casa”.
Artefici dell’iniziativa saranno anche le famiglie che accompagneranno i loro ragazzi, i tanti giovani che fanno parte dell’oratorio “San Filippo Neri” e i componenti del comitato della festa parrocchiale i quali sacchi, guanti e forbici in mano puliranno le arterie del quartiere e ricorderanno il rispetto per le piante e l’ambiente di cui ha parlato Papa Francesco nella Giornata del Creato.
Pare anche che alcuni amministratori comunali abbiano dato l’adesione alla iniziativa, anche l’incontro e la pulizia del quartiere cade stranamente in concomitanza con i festeggiamenti, un convegno cittadino, per ricordare lo statista riberese Francesco Crispi”.