Burgio: 7 sindaci chiedono l’intervento dell’assessore regionale a Territorio ed Ambiente Totò Cordaro sul fiume Sosio-Verdura

1220

Al capezzale del fiume Sosio-Verdura, il più rigoglioso corso d’acqua dell’Agrigentino occidentale, sette sindaci del territorio chiedono al più presto la presenza dell’assessore regionale a Territorio ed Ambiente Totò Cordaro per predisporre una serie di interventi per la sistemazione degli argini e per la pulitura del corso d’acqua sul quale non si interviene da decenni. A sottoscrivere la richiesta, avanzata dal comune di Burgio, sono stati i sindaci di Villafranca Sicula, Lucca Sicula, Calamonaci, Ribera, Sciacca, Caltabellotta, Burgio e Chiusa Sclafani, quest’ultima posta in provincia di Palermo, i quali invitano il rappresentante regionale a dare corso agli impegni assunti nel corso dell’incontro del 24 settembre scorso.
La sollecitazione ad intervenire con urgenza è dettata dall’eventuale rischio di esondazione del fiume Sosio-Verdura, non sarebbe la prima volta, a seguito delle piogge della stagione invernale che in passato hanno causato gravissimi danni alle colture di agrumeto, alle aziende agricole e al sistema viario rurale.
La Confederazione Italiana Agricoltori, intanto, sta per chiedere pure alla sezione provinciale dell’ESA un intervento urgente perché l’ente agricolo è in possesso di uomini e mezzi per potere intervenire sul letto del fiume. L’organizzazione professionale agricola sta invitando i sindaci a fornire ai mezzi dell’ESA sia il carburante che i lubrificanti per dare inizio ai lavori di sistemazione idraulica del fiume.