Ribera: Con le piogge il lungomare di Seccagrande diventa una grande piscina

4394

Appena arriva un temporale, carico di piogge, il lungomare Gagarin della località balneare di Seccagrande diventa in diversi tratti una lunga piscina che impedisce ai cittadini di potere entrare nelle loro abitazioni. E’ successo nei giorni scorsi quando una tempestosa pioggia nel corso della notte ha allagato la doppia corsia del lungomare dove l’acqua ha superato l’altezza dei marciapiedi.
Si tratta di un fenomeno che si ripete ogni anno e più volte nella stagione invernale. La causa va ricercata non nell’abbondanza delle precipitazioni atmosferiche, ma nel fatto che tutto il lungomare Gagarin è sprovvisto dei tombini stradali che di norma convogliano l’acqua piovana nelle fognature e nel caso di Seccagrande sull’adiacente spiaggia e quindi a mare. La persistenza dell’acqua piovana, se non opportunamente pompata, può arrecare danni al selciato e all’impianto di illuminazione che sul lungomare corre sotto terra.Diversi proprietari e qualche villeggiante si chiedono come mai negli anni non siano stati realizzati i pozzetti come vie di sfogo per l’acqua piovana. Servono un progetto e un finanziamento.