Montallegro: Si dimette l’assessore Antonino Zambito

308

Fulmine al ciel sereno al comune di Montallegro e grossa grana politico-ammnistrativa nella giunta Scalia. Antonino Zambito, nominato nella giunta comunale il 6 luglio dello scorso anno, si è dimesso dalla carica di assessore all’ambiente e alla gestione dei rifiuti solidi urbani. Lo ha fatto ieri mattina con una lettera indirizzata al sindaco Caterina Scalia e alla segretaria comunale Teresa Burgio.
Il giovane assessore, precisando nella nota di avere svolto il compito delicato nell’interesse esclusivo della comunità cercando di risolvere tutti i reali problemi di chiunque ne ha fatto richiesta, attacca pesantemente Caterina Scalia “per l’incapacità politico-amministrativa del sindaco nella gestione della cosa pubblica in base alla quale sta portando il paese alla deriva con la conseguenza di un grave danno di immagine di chi scrive e di tutta la comunità”.
L’assessore dimissionario afferma che ha gestito fino al sette agosto scorso, con la delega all’ambiente e alla gestione dei rifiuti, il servizio svolto con oculatezza sacrificio e impegno, specificando di avere ottenuto ottimi risultati sia in termini di servizio reso che in termini di percentuale di raccolta differenziata che a Montallegro ha superato la quota del 65%.
Antonino Zambito affonda l’attacco nei confronti del primo cittadino quando afferma che “la sospensione del servizio di raccolta, trasporto e spazzamento fatta dal sindaco avviene per inerzia e incapacità nei confronti di chi scrive, causando un grave disservizio per tutta la comunità montallegrese, con la conseguenza di un disagio oltre che di un danno economico per l’ente e del paese dal punto di vista turistico”.