Ribera: Appello del sindaco Carmelo Pace per le disfunzioni dell’ospedale

794

La situazione del presidio ospedaliero riberese è precaria sia nel personale che nei servizi, se il sindaco di Ribera ha ritenuto opportuno comunicare le disfunzioni all’azienda sanitaria provinciale di Agrigento. “E’ diventata davvero insostenibile la condizione complessiva in cui versa l’ospedale “F.lli Parlapiano” di Ribera. Si tratta di un vero e proprio stato di abbandono, che si registra da tempo, da parte degli organi preposti al funzionamento della struttura sanitaria con conseguente grave pregiudizio per l’erogazione dei servizi all’utenza”.
A sostenerlo è il sindaco Carmelo Pace che ha lanciato un appello al commissario dell’ente ingegnere Gervasio Venuti e alle forze politiche tutte perché si adoperino, per la parte di propria competenza, per superare la condizione di grave degrado che si registra da diverso tempo per la carenza di personale medico e paramedico e di attrezzature adeguate e per disservizi vari.
“E’ davvero inconcepibile – dice ancora il primo cittadino – che attualmente sia in funzione, nel disinteresse generale, un solo ascensore che viene utilizzato sia per gli spostamenti dei degenti, dei medici e di quanti si trovano all’interno della struttura ospedaliera”.
Per il sindaco di Ribera è assolutamente indispensabile e urgente un decisivo cambio di rotta con azioni mirate per far sé che l’ospedale di Ribera, che raccoglie gli utenti di Calamonaci, Lucca Sicula, Villafranca Sicula, Burgio, Cattolica Eraclea, Montallegro, Cianciana, Alessandria Della Rocca e Caltabellotta, possa essere messo nelle condizioni di assicurare servizi adeguati all’utenza e superare lo stato di abbandono in cui oggi versa.