Sciacca: Alunni visitano la riserva naturale di Monte Kronio guidati dagli ispettori forestali Messana e Colletti

1243

Un’indimenticabile esperienza a contatto con la natura per circa 100 studenti,11 docenti ed i referenti del progetto prof. Antinoro e Accardi delle terze classi primaria del I Circolo Didattico Giovanni XXIII di Sciacca che, nell’ambito dei Progetti di Educazione alimentare e corretti stili di vita, realizzati dal gruppo interistituzionale composto dai funzionari dott. Giuseppe Bacchi Mario Turturici e Silvana Marciante, dell’Ufficio Agricoltura di Sciacca della Regione Siciliana, dalla dott. Daniela Ferrara dell’Ufficio Educazione alla Salute dell’ASP, dall’Associazione Pediatri “Empedocle” e dall’Associazione Biologi Nutrizionisti Italiani, nei giorni 31 maggio e 5 giugno scorsi, hanno partecipato ad una visita didattica guidata alla scoperta della biodiversità, tra i sentieri nel contesto naturalistico Riserva Naturale Integrale Monte Kronio di Sciacca.
Nelle due visite alla riserva, i gruppi di studenti, accompagnati dai funzionari dell’UOS 6.10 e dell’ASP, hanno incontrato gli Ispettori Forestali Francesco Messana e Filippo Colletti, che li hanno guidati tra i sentieri lungo le pendici del monte Kronio, nella parte più alta del territorio Saccense, caratterizzato da una estesa pineta e dalla tipica vegetazione rupestre, con una splendida flora multicolore.
Durante il tragitto i giovani studenti, oltre ad ammirare un’eccezionale panorama sul litorale agrigentino, hanno potuto conoscere uno degli aspetti importanti del sito, ovvero la biodiversità di specie floristiche e faunistiche, nonché il ruolo degli alberi nell’ecosistema del bosco, in particolare nella prevenzione dell’erosione dalla pioggia, nonché apprendere i doveri dei cittadini nei confronti dell’ambiente.
Grande soddisfazione per l’esperienza vissuta è stata manifestata dai ragazzi, mentre le insegnanti hanno richiesto, per il prossimo anno scolastico di ripetere la bella esperienza, anche con approfondimenti tematici in classe.
Il tutto si è potuto realizzare per la disponibilità dell’I.R.F. di Agrigento da parte del capo ing. Calogero Crapanzano e dalla dott. Maria Concetta Russotto e dal Servizio 8 dello Sviluppo Rurale e della Pesca Servizio per il Territorio di Agrigento del Dirigente ing. Federico Piazza e dal dott. Giuseppe Marrone.


La passeggiata si è conclusa presso l’area pic-nic della Riserva Naturale sita nella contrada Isabella, dove alcune mamme degli alunni hanno preparato ed offerto ai partecipanti un’abbondante merenda con ingredienti naturali e prodotti locali, secondo gli obiettivi previsti nei Progetti di Educazione alimentare e corretti stili di vita, che rappresentano oggi una realtà consolidata di promozione della salute nel campo nutrizionale destinato all’età evolutiva in ambiente scolastico realizzati, da diversi anni, nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sciacca dal gruppo di lavoro.
I Progetti si propongono, infatti, di incidere sullo stile di vita dei giovani studenti, considerato che l’adolescenza è un periodo di transizione durante il quale si affrontano problemi e situazioni nuove, che i giovani tendono a risolvere attraverso l’adattamento.
Consolidate evidenze mostrano che incoraggiare il rispetto per una sana alimentazione e incentivare l’attività motoria in ambiente salubre è considerato un fattore protettivo per l’adolescente, perché le abitudini alimentari scorrette e lo stile di vita sedentario possono aumentare il rischio di insorgenza di diverse patologie croniche, oltre che favorire l’aumento di peso, ma è anche più semplicemente uno dei metodi più efficaci per aumentare il rendimento scolastico.
Gli interventi sono realizzati in sinergia con diversi partner che si occupano di questa fascia d’età, prime tra tutte la famiglia e la scuola, insieme a coloro che, a vario titolo, si occupano di salute, alimentazione, attività motoria e ambiente, mettendo in evidenza i benefici che l’attività fisica giornaliera comporta per la salute dei bambini e dei ragazzi.