Ribera: 400 mila euro per il distretto sanitario D 6 a favore dei bambini

3519

Il distretto sanitario D 6, che comprende i comuni di Ribera, Calamonaci, Lucca Sicula, Villafranca Sicula, Burgio, Cattolica Eraclea e Montallegro, è stato destinatario di un finanziamento di 400 mila euro, Pac Infanzia, erogato dal Ministero dell’Interno con finalità di attività educative a favore della prima infanzia negli asili nido e nelle aree spazio-gioco presso le strutture comunali esistenti.
L’attività didattica, a favore dei bambini tra i 12 e i 36 mesi, sarà svolta dall’Ati, associazione temporanea di impresa, “Nido d’argento” di Partinico e “Uvamar” di Ribera, con la gara di appalto espletata dall’Urega di Agrigento. La durata del progetto è di 8 mesi. A Ribera il servizio per l’infanzia ha preso per una trentina di bambini il via il 25 giugno scorso, chiuderà l’attività il 31 luglio per riprendere poi il 1° settembre. I bambini saranno assistiti da lunedì a sabato, nel pomeriggio.
Negli altri 6 comuni le attività ludiche e ricreative hanno preso il via a Lucca Sicula e a Cattolica Eraclea, mentre a Calamonaci, Montallegro e Burgio e Villafranca Sicula il servizio decollerà in settimana, tra le 9 e le 12, da lunedì a giovedì, in aree e strutture comunali identificate come spazio-gioco, con 10 bambini per ogni paese. Il progetto avrà una ricaduta per otto mesi sull’occupazione locale. Nei 7 comuni del D 6 è prevista l’utilizzazione di ben 26 figure professionali tra cui pedagogisti, educatori ed ausiliari.