Calamonaci: Incidente grave per anziano agricoltore

3534

Un grave incidente, quasi sul lavoro, ha coinvolto in pieno un anziano agricoltore che è rimasto sotto il carrellone del suo trattore, mentre nel suo garage aveva da poco posteggiato il mezzo agricolo. E’ successo a Calamonaci, il piccolo centro agricolo a pochi chilometri da Ribera, nella prima serata di martedì scorso.
L’agricoltore, D.F., del luogo, 80 anni compiuti da poco, è rimasto gravemente ferito sotto il mezzo agricolo, all’interno della sua rimessa, posta a fianco dello stadio comunale. La sua richiesta di aiuto, pur essendo accaduto in un locale di periferia, non è rimasto inascoltato. Alcuni passanti davanti al garage sono prontamente intervenuti per tirarlo fuori dal carrello di ferro.
Ad assisterlo subito è stato Pino Spinelli che, anestesista dell’ospedale di Ribera, abita nelle vicinanze. E’ stato immediatamente chiesto l’intervento dell’ambulanza del 118 che è arrivata in pochi minuti, essendo il nosocomio riberese a pochi chilometri di distanza. Ci si è resi subito conto che l’uomo accusava apertamente danni al bacino, rimasto incastrato sotto il carello su cui si trasporta il trattore a cingoli.
E’ stato attivato subito l’allarme e la segnalazione alla postazione regionale per fare arrivare direttamente a Calamonaci l’elisoccorso. E’ stato concordato che il posto migliore per fare atterrare l’elicottero è proprio l’adiacente campo sportivo “Raffiti”. L’ambulanza con il politraumatizzato era già pronto e l’elicottero ha impiegato meno di 30 minuti per trasportare il ferito all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta dove nella stessa serata di martedì l’agricoltore è stato sopposto ad un delicato intervento chirurgico che ha interessato il bacino che è stato maggiormente colpito.
Si è saputo ieri mattina in paese, dove l’uomo è molto conosciuto per la sua fattività nell’azienda agricola di proprietà, che i medici dell’ospedale nisseno hanno ritenuto trasferirlo presso l’ospedale palermitano di Villa Sofia per ulteriori e forse più complessi interventi. L’uomo è sedato, in coma farmacologico. Non si conoscono ancora l’entità dei danni, ma non sembrerebbe in pericolo di vita.
Non si conosce la dinamica dell’incidente. Forse l’agricoltore, un grande lavoratore, sostenuto anche da un buon fisico per quell’età, voleva fare qualche riparazione al mezzo agricolo.