Ribera: Il comune deve approvare la convenzione per i locali al Toscanini

786

La statalizzazione dell’istituto superiore musicale Toscanini di Ribera passa attraverso il consiglio comunale. Il civico consesso, la cui riunione si svolgerà molto probabilmente in seconda convocazione il 5 giugno prossimo, porta al quarto punto l’approvazione dello schema da stipulare tra il Comune e l’Istituto Toscanini per la concessione in comodato d’uso dell’immobile scolastico, di proprietà comunale, sito nel corso Umberto I e assegnato da decenni all’istituto comprensivo Crispi. Si tratta di un provvedimento necessario ed urgente perché, senza una sede stabile, il Toscanini non potrà ottenere la statalizzazione per la quale i dirigenti scolastici del Toscanini si battono da diversi anni.
Il provvedimento amministrativo era stato nelle settimane scorse approvato dalla giunta municipale, ma ora si rende necessario il passaggio obbligatorio dal consiglio comunale non ci dovrebbero essere problemi per l’approvazione dell’argomento da parte di tutti i 20 consiglieri di maggioranza e di minoranza perché l’istituto Toscanini è diventato il fiore all’occhiello della cultura e degli studi musicali della provincia e dell’isola.
Appaiono molto soddisfatti del provvedimento in itinere sia la direttrice dell’istituto professoressa Mariangela Longo che il presidente del consiglio di amministrazione dott. Giuseppe Tortorici.
o stabile dell’istituto comprensivo Crispi, uno tra i più antichi della città, era rimasto ultimamente vuoto per il trasferimento delle classi nella scuola elementare di piazza Giulio Cesare. Il comune di Ribera aveva disposto il trasferimento per la realizzazione di un progetto di ristrutturazione dell’immobile di corso Umberto I. Il Toscanini avrà così una sede ampia e rinnovata dove potrà ospitare i circa 300 studenti siciliani.