Montallegro: Il Sindaco Scalia dice “No” alla realizzazione dell’impianto per il trattamento dei rifiuti

512

Il sindaco di Montallegro Caterina Scalia dichiara il suo disappunto e si dice contraria a qualsiasi tipologia di nuovo impianto per il trattamento dei rifiuti solidi ed urbani sul territorio di Montallegro. E’ quanto si legge dal comunicato che il primo cittadino ha pubblicato per fornire, a tutti gli abitanti di Montallegro, ulteriori precisazioni e rassicurazioni, riguardo al progetto della costruzione di un nuovo impianto in contrada “Rocca di Gallo”.
Il sindaco Scalia aveva partecipato, lo scorso 20 marzo, alla conferenza dei servizi convocata dall’Assessorato Regionale – Dipartimento di Acqua e Rifiuti di Palermo, incontro nel quale aveva espresso la sua perplessità in merito alla realizzazione dell’impianto e che nessuno aveva chiesto, in quella sede, pareri agli enti che partecipavano, perché la conferenza era ancora in fase conoscitiva.
Il capogruppo di minoranza Giovanni Cirillo aveva avanzato delle pesanti accuse nei confronti del sindaco Scalia, invitando la stessa alle dimissioni e avanzando la possibilità di presentare una mozione di sfiducia.
Il primo cittadino Scalia afferma: “La qualità dell’ambiente, la tutela della salute, lo sviluppo del nostro territorio sono temi fondamentali per questa amministrazione. Ho ricevuto accuse infondate su una mia fantomatica disponibilità ad accogliere tali impianti a Montallegro. Voglio ribadire a tutta la collettività il mio netto “NO” a qualsiasi tipo di impianti di rifiuti nel nostro paese”.
L’amministrazione comunale montallegrese sta ricorrendo all’aiuto di esperti in materia, avvocati, urbanisti, studiosi del settore ed esperti ambientali e sanitari che possano affiancarli in questa battaglia, in modo tale da contrastare in maniera seria ed efficace questo progetto. Il sindaco invita, inoltre, i montallegresi a costituire dei comitati cittadini, al fine di partecipare a tutte le iniziative avanzate dall’amministrazione comunale.
Gli assessori Francesco Volpe Schembri, Antonino Zambito, Salvatore Piazza e i consiglieri Graziella Caro, Giuseppina Scalia, Vito Gioacchino Scalia, Francesca Piazza e Rosa Iatì condividono le idee del loro sindaco, alla quale confermano piena fiducia.