Calcio Promozione: L’Atletico Ribera batte la Gattopardo per 1-0

407

ATLETICO RIBERA: Salzano, Fretto, Ceroni, Campanella, Li Greci, Li Bassi, Piazza, Interrante, Santangelo, Geraci, Macaluso. All. Vincenzo Montalbano.
GATTOPARDO: Bruscino, Oyegun, Cnnizzaro, Ciscardi, Ellia, Pinto, Ceesay, Lo Brutto, Tano, Zarbo, Caruso. All. Pietro Alotto
Arbitro: Spedale di Palermo. Assistenti: Bennici e Tarallo di Agrigento.
Reti: 74’ Geraci.
RIBERA. Sotto una pioggia lenta e continua, su un terreno appesantito, l’Atletico Ribera, nel recupero della gara interrotta per allagamento dello stadio “Nino Novara” 10 giorni fa, ha battuto nel derby agrigentino i cugini della Gattopardo con il risultato di 1-0, grazie ad una rete di Geraci, tornato al goal a circa un mese dall’infortunio. La rete, alla mezzora della ripresa, pare sia stata a mezzo servizio tra Li Greci, che ha tirato la punizione, e Geraci che avrebbe sfiorato di poco il pallone che ha battuto Bruscino.
E’ una partita giocata dalle due squadre con l’obiettivo della vittoria. La Gattopardo ha una certa supremazia a centrocampo, mentre l’Atletico Ribera gioca in contropiede con alcune occasioni sfiorate di un soffio ora da Santangelo, ora da Macaluso e da Geraci. Con questa vittoria la squadra biancoceleste risale in classifica. Al 3’ e all’8’ due tiri in porta di Caruso e di Macaluso. Al 24’ Salzano para un forte tiro di Caruso. Al 15’ c’è un goal annullato a Santangelo per fuorigioco. Al 17’ Bruscino para a terra un bordata di Macaluso. Diversi ammoniti nei due schieramenti per falli e gioco pericoloso. Piazza al 7’ impegna a terra Bruscino.


Nella ripresa, la musica non cambia e le due squadre giocano a viso aperto, molto combattive. Al 6’ si registra un tiro a volo sopra la traversa di Macaluso. Zarbo al 25’ è artefice di una bordata che costringe Salzano, che gioca al posto di Allegro, a parare a terra. Poi c’è il goal riberese, al 29’. Punizione appena fuori area calciata da Li Greci, palla a mezz’altezza al centro dell’area dove c’è appostato Geraci che avrebbe sfiorato di testa la sfera che beffa Bruscino.
Mancano 15 minuti alla fine e la Gattopardo non ci sta a perdere. Il tecnico Alotta cambia alcune pedine come Bessio e Jammeh, ma i tentativi di inquadrare la porta di Salzano vanno a vuoto perché i difensori Ceroni e Campanella sono dei baluardi al centro dell’area. Domenica arriva a Ribera la palermitana Nuova Sancis.