Ribera: La Pro Loco chiede la visibilità della città al prossimo Giro d’Italia

880

La Città delle Arance dovrebbe avere una maggiore e degna visibilità al prossimo Giro d’Italia, in occasione del passaggio della carovana, a qualche chilometro dal centro abitato. Lo sostiene la Pro Loco “Poggio Diana” di Ribera che sta invitando l’amministrazione comunale a prepararsi all’evento sportivo, offrendo sulla strada statale un’immagine della cittadina e dei suoi pregiati prodotti all’occhio delle telecamere della Rai.
Anette Vassallo e Giuseppe Giallombardo, responsabili dell’associazione riberese, chiedono al Comune di adoperarsi per rinnovare e riqualificare la grande cartellonistica pubblicitaria, con la scritta “Ribera Città delle Arance”, che campeggia sulla strada statale 115, tra le erbacce, nei pressi degli svincoli di Seccagrande e di Verdura.


Le insegne, realizzate per conto del Comune, su progetto e decorazione dell’artista Nicola Giuseppe Ciliberto e da due artigiani locali Antonello e Nicolò Ciliberto, hanno bisogno di una rivisitazione pittorica perché i colori si sono deteriorati a causa del tempo e delle condizioni climatiche. Le grandi scritte pubblicitarie, oggi sbiadite e poste sul ciglio della strada, non possono sfuggire agli operatori tv e alle loro telecamere.
Un’altra iniziativa d’immagine potrebbe quella di piantumare, all’interno degli svincoli stradali, delle grandi piante di arancio che testimoniano la ricchezza economica della cittadina. C’è da capire di chi sia la competenza, se dell’Anas o dell’amministrazione comunale. Una collaborazione tra i due enti potrebbe essere utile per dare decoro al sistema viario in occasione di un evento di portata nazionale.