Santa Margherita Belice: Il progetto di inglese sul territorio dell’istituto comprensivo “Tomasi di Lampedusa”

441

Un altro progetto ambizioso portato a termine dall’Istituto Comprensivo G. Tomasi di Lampedusa di Santa Margherita di Belice, quello di cui lunedi, 19 febbraio, alle 16:30 presso il Teatro Sant’Alessandro si terrà la manifestazione conclusiva.
E-CLIL “Ricerca azione primo ciclo” – “Learning With CLIL” il titolo del progetto avviato lo scorso anno dall’istituto belicino che si è posto come scuola capofila di una rete di istituti che hanno aderito alla sperimentazione.
La metodologia CLIL, utilizzata già da alcuni anni presso alcuni istituti virtuosi in materia didattica, prevede l’insegnamento-apprendimento di contenuti disciplinari in lingua straniera. Il progetto ha avuto inizio nel marzo dello scorso anno quando il dirigente scolastico dell’istituto di Santa Margherita, il prof. Girolamo Piazza, ha puntato sulla sperimentazione e attuazione dei modelli CLIL all’interno delle classi, per consentire un processo più efficace di insegnamento-apprendimento della lingua straniera.
Al progetto hanno aderito altri quattro istituti del territorio: l’istituto comprensivo Fra Felice da Sambuca, l’istituto Santi Bivona di Menfi, il G. Reina di Chiusa Sclafani e il G. Basile di Bisacquino. Esso si è articolato in un corso linguistico formativo destinato ai docenti e tenuto da un esperto madrelingua e in un successivo corso metodologico relativo alla progettazione e sperimentazione, tenuto da un esperto in metodologia CLIL. La parte conclusiva e certamente più interessante del progetto è stata quella della sperimentazione nelle classi quando gli alunni hanno avuto modo di apprendere nuovi contenuti in lingua inglese.
Seguendo la tematica “ Le tradizioni del territorio” sono state progettate e sperimentate in classe attività su luoghi, feste, leggende, monumenti e tradizioni del nostro territorio, esclusivamente in lingua inglese, secondo la metodologia CLIL. Così alcuni hanno studiato le tradizioni legate alle feste patronali, altri i monumenti, altri ancora i dolci e i piatti tipici del proprio paese in lingua straniera.
Alla manifestazione finale di lunedi, aperta dal dirigente scolastico prof. Girolamo Piazza, interverranno il dott. Giorgio Cavadi, referente USR per la Sicilia, i dirigenti scolastici degli altri quattro istituti in rete, la coordinatrice del progetto, prof.ssa Francesca Perniciaro, gli esperti esterni, il prof. Ferdinando Siringo, esperto di metodologia CLIL e Tito Lombardo, esperto madre lingua. Successivamente i docenti referenti e gli alunni dei cinque istituti in rete presenteranno i lavori svolti nel corso delle attività progettuali.