Burgio: Sindaco, giunta e consiglieri passano al Pd

1806

Il sindaco Vito Ferrantelli, il vicesindaco Francesco Matinella, l’assessore comunale Antonella Leovirisario e diversi consiglieri comunali dell’amministrazione civica di Burgio passano al Partito Democratico e aderiscono al centrosinistra. L’annuncio è stato fatto nel corso di un apposito convegno che si è tenuto mercoledì sera, al casello ferroviario della villa comunale, e che ha avuto per tema “La politica è una cosa seria. Pd e centrosinistra: una scelta responsabile”.
E’ stato come un fulmine a ciel sereno, anche perché negli ultimi non c’erano state delle avvisaglie politiche in tal seno. Nel suo discorso, il primo cittadino Ferrantelli, che da due sindacature guida l’amministrazione civica, ha motivato la sua scelta e quella di diversi suoi collaboratori. “Potevamo scegliere di salire sul carro regionale del vincitore e non sarebbe stato difficile: bastava rivolgersi ad uno dei partiti dell’arcipelago del centrodestra; potevamo scegliere chi inneggia al populismo; abbiamo scelto il Pd e il centrosinistra perché siamo fortemente convinti che sia la scelta più seria, consapevole e responsabile, per la qualità della proposta politica e la credibilità delle donne e degli uomini del nostro territorio che questa proposta incarnano”. Al convegno erano presenti e sono intervenuti: Francesco Matinella, Salvatore Cardinale, Michele Cimino, Gaspare Gulotta, Maria Iacono, Daniela Cardinale e Davide Faraone.
A livello locale non ci sono ancora reazioni alle odierne decisioni assunte dagli amministratori comunali. Non si conoscono ancora i nominativi degli altri componenti della giunta municipale e del civico consesso che condividono la scelta fatta per il centrosinistra perchè la situazione politica è in itinere.