Montallegro: Sentenza del Tar Sicilia, Girgenti Acque non può disattivare le fogne per gli utenti morosi

729

Girgenti Acque, la società che gestisce in provincia il servizio della distribuzione dell’acqua potabile, del sistema fognario e della depurazione, non può disattivare, con distacco, le fogne delle abitazioni degli utenti morosi. Lo ha stabilito con una sentenza il Tar Sicilia che ha ritenuto infondato il ricorso presentato dalla società agrigentina e lo ha respinto in quanto segnatamente il Tribunale Amministrativo Regionale ha sottolineato che nel regolamento di utenza è previsto il distacco per morosità solo per l’allaccio idrico e non per quello fognario. Il rigetto del ricorso di Girgenti Acque era stato avanzato dal Comune di Montallegro. Il Tar ha confermato l’orientamento già in precedenza espresso nel contenzioso analogo tra Girgenti acque ed il Comune di Grotte, sempre rappresentato e difeso dall’avvocato Girolamo Rubino.
Girgenti Acque aveva avanzato al Tar la richiesta di sospensione cautelare, mentre il Comune di Montallegro ha chisto il rigetto del ricorso, sostenendo che nel bilanciamento degli interessi contrapposti deve darsi prevalenza all’interesse pubblico tutelato dal Comune di Montallegro. Adesso la prossima vertenza che verrà all’esame del Tar in analoga fattispecie sarà quella inerente il Comune di Montevago, laddove il sindaco, on. Margherita La Rocca Ruvolo, ha emesso un’ordinanza analoga a quella emessa dai sindaci di Grotte e Montallegro ai quali il Tar ha dato ragione.