Sport: 11 atleti di Passione Corsa alla maratona di Ragusa con ottimi risultati

348

Inizio scoppiettante per gli atleti dell’A.S.D. Passione Corsa Ribera con 3 nuovi personali e ottimi piazzamenti, su undici partecipanti, domenica 28 Gennaio 2018, alla XV^ Maratona Città di Ragusa Km. 42,195 e Maratonina Km. 21,097 Maschile e Femminile. Circa 600 atleti al nastro di partenza per la Maratonina partita alle ore 09:45, nella zona periferica di Ragusa per concludersi nella caratteristica Ibla (Ragusa antica), con un percorso vario che passava dalla periferia di Ragusa a i campi e caratteristici muri a secco con qualche salita e lunghe discese, per terminare la fatica nell’affascinante Ibla.
L’A.S.D. Passione Corsa Ribera si presentava solo per la maratonina con ben 11 atleti. Questi i rispettivi risultati:
Fabrizio Marchese, 42° assoluto 4° categoria SM55 in 1h 25’21” med. 4’02” al km. Ottimo tempo sfiorava il podio;
Pietro Giardina, 48° assoluto 14° categoria SM45 in 1h 25’43” med. 4’03” al km.;
Pietro Cocchiara, 79° ass. 22° categ. SM45 in 1h 28’54” med. 4’13” al km., nuovo primato personale di 20”;
Ignazio Campanella, 88° ass. 27° categ. SM45 in 1h 29’49” med. 4’15” al km., nuovo primato personale demolito di ben 1’05”;
Salvatore Tavormina, 121° ass. 10° categ. SM55 in 1h 32’21” med. 4’21” al km.;
Manno Stefano, 240° ass. 39° categ. SM40 in 1h 39’44” med. 4’43” al km.;
Giovanni Trovato, 253° ass. 25° categ. SM55 in 1h 40’30” med. 4’45” al km.;
Giovanni Perfetto, 314° ass. 53° categ. SM50 in 1h 45’39” med. 5’00” al km., nuovo primato personale e ottimo esordio dopo la 20 km. di Terrasini del 2017;
Giuseppe Ciancimino, 325° ass. 56° categ. SM50 in 1h 46’04” med. 5’01” al km.;
Angelo Zarelli, 420° ass. 66° categ. SM50 in 1h 55’17” med. 5’28” al km.;
Nino Aquilino, 520° ass. 20° categ. SM60 in 2h 18’25” med. 6’35” al km..

FOTO degli atleti prima della partenza, da sinistra in piedi: Pietro Cocchiara, Salvatore Tavormina, Pietro Giardina, Angelo Zarelli, Nino Aquilino, Giovanni Perfetto, Giovanni Trovato;
Accosciati da sinistra: Stefano Manno, Fabrizio Marchese, Giuseppe Ciancimino, Ignazio Campanella.