Ribera: L’amministrazione presenta programmi e progetti per il 2018

745

L’amministrazione comunale, nella conferenza stampa di ieri, ha presentato i programmi che si appresta a realizzare per il 2018 e negli anni a seguire sino al 2020. A parlare dei progetti con i giornalisti sono stati, oltre al sindaco Carmelo Pace, gli assessori Maria Teresa Taglialavore, Domenico Aquè, Francesco Montalbano e Nicola Inglese, i quattro collaboratori del primo cittadino in carica da qualche mese, per via di un rimpasto generale della giunta.
Aquè ha parlato della necessità di riparare le trazzere e le rotabili rurali, di immagazzinare l’acqua negli invasi per il comparto dell’agricoltura e di migliorare il verde pubblico a causa del taglio degli alberi pericolosi in strada. Taglialavore ha sottolineato come serva all’ente locale risparmiare su certe spese per evitare sprechi ed assicurare i servizi. Sta lavorando al bilancio di previsione. Montalbano ha fatto riferimento al progetto di rivitalizzare il centro storico, agli oltre 4 milioni da spendere con la legge 328 per i servizi agli utenti del distretto sanitario n.6. Inglese si è soffermato sulla prossima partenza della società “Ribera Ambiente”, sulle nuove modalità e calendario tra qualche mese della raccolta dei rifiuti solidi urbani, sulla illuminazione pubblica da riparare e sull’ampliamento del cimitero.
Il sindaco Carmelo Pace, infine, ha detto della prossima apertura di uno sportello antiviolenza sulle donne, sulla riqualificazione dell’ex mercato ortofrutticolo, sui locali da assegnare al conservatorio “Toscanini”, sulla sagra dell’arancia 2018, sui ritardi dell’Iacp di Agrigento per l’inizio dei lavori per le 60 case popolari e sugli invasi vuoti per mancanza di piogge.