Lucca Sicula: Convegno sull’olio d’oliva. Coinvolte le scuole

335

Mercoledì 20 dicembre si è svolto a Lucca Sicula presso i locali del Centro Polivalente un convegno che ha avuto come tema “L’ olio di qualità” e che è stato organizzato dall’Istituto Comprensivo “A.G. Roncalli” di Burgio, Caltabellotta e Sant’Anna, Lucca Sicula e Villafranca Sicula, in collaborazione con le amministrazioni locali di riferimento.
Il tema affrontato è inserito nel contesto di un più vasto progetto d’istituto dal titolo “Agricoltura e benessere” : colori, odori, sapori dei prodotti del nostro territorio” che vedrà impegnati, nel corso dell’intero anno scolastico, gli alunni dei tre ordini di scuola, Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.
Il progetto si propone di informare gli studenti sui temi dell’agricoltura , sui prodotti agricoli di qualità del nostro territorio, sull’importanza di una sana ed equilibrata alimentazione e sulle norme comportamentali per il rispetto dell’ambiente.


Il tema affrontato durante l’anno scolastico è stato suddiviso in diversi moduli articolati con l’alternanza di lezioni teoriche e pratiche, visite guidate nelle aziende locali, incontri con esperti. Costituiscono parte integrante del progetto didattico, tre convegni primo fra questi proprio quello che ha avuto luogo il 20 dicembre a Lucca Sicula sul tema: “ L’olio di qualità”.
Dopo i saluti del dirigente scolastico Vito Ferrantelli, dell’assessore alla Cultura del Comune di Lucca e del presidente del consiglio d’istituto arch. Pellegrino Mule’, hanno preso la parola diversi gli alunni dell’istituto Roncalli i quali, in qualità di relatori, hanno affrontato il tema dominante del convegno sotto vari aspetti, con competenza e originalità.
Per prima ha preso la parola Tecla Cabibbi che, dopo aver illustrato ai presenti il progetto d’istituto, ha integrato l’intervento mostrando un particolare libro pop up che raccoglieva i moduli attraverso i quali si articolerà il progetto. Ha poi parlato Andrea Stoica che ha facendo un salto temporale ha raccontato miti e leggende legate all’albero d’ulivo e i molteplici usi del suo olio nelle antiche civiltà.
E’ stata poi la volta di Giada Nicolosi che, ha illustrato le varie cultivar del territorio con particolare attenzione alla varietà più diffusa cioè la Biancolilla. Gli alunni Alice Polizzi e Francesco Valenti hanno relazionato sul ciclo che va dalla raccolta dell’oliva, alla produzione e alla commercializzazione dell’ olio extravergine. Durante il loro intervento hanno mostrato il risultato di un lavoro svolto durante le ore di lezione che li ha portati all’ideazione e alla realizzazione dell’etichetta di un marchio destinato alla commercializzazione. L’interessante accostamento dei termini locale e globale “glocal” è stato il tema dominante del loro intervento che ha suscitato spunti di riflessione e confronto su argomenti come lo sviluppo dello spirito imprenditoriale, peraltro fortemente presente nelle competenze chiave europee e la valorizzazione del prodotto locale da far conoscere a livello globale.
E’ stata poi la volta dell’alunna Elisa Lo Forte che ha parlato delle proprietà organolettiche dell’olio extravergine d’oliva. Gli interventi degli alunni sono stati poi integrati dagli esperti presenti, come il dott. Damiano Licata e il dott. Dino Catagnano, in rappresentanza dell’ assessorato Regionale all’Agricoltura.
A questo convegno ne seguirà un altro, nel mese di febbraio, sull’agricoltura biologica.