San Giovanni Gemini: 7 milioni di euro d spendere per l’area montana agrigentina

243

Pioggia di denaro pubblico per le aree montane agrigentine grazie al Gal Sicani il cui piano di Azione Locale è stato ammesso a finanziamento con decreto n.2835 del 3 ottobre scorso per oltre 7 milioni di euro. Di questa iniziativa si parlerà in occasione della XII edizione della Fiera della Montagna, in programma a San Giovanni Gemini nei giorni 8, 9 e 10 dicembre quando, sarà presentato ufficialmente il Piano di Azione Locale per la Programmazione 2014-2020.

L’incontro di presentazione, che si terrà il 9 dicembre presso il centro fieristico a partire dalle ore 17.00, dà seguito al rilancio delle azioni di comunicazione sul Piano di Azione Locale, sul quale il Gal Sicani si propone di fare il punto. Relazioneranno il presidente del Gal Salvatore Sanzeri, il responsabile del Piano Angelo Palamenghi e il coordinatore dell’animazione socio-economica Giuseppe Vetrano. I saluti saranno portati dai sindaci di San Giovanni Gemini e Cammarata Carmelo Panepinto e Vincenzo Giambrone e dal presidente provinciale Agronomi e Forestali di Agrigento Calogero Cumbo. Concluderà l’ispettore capo Usa di Agrigento Aldo Brancato.
“Un momento di confronto tra amministratori, tecnici dello sviluppo locale, operatori del territorio e potenziali beneficiari – afferma il presidente Sanzeri – con informazioni pratiche su come tenersi aggiornati sui prossimi bandi da attivare, sugli obiettivi e le prospettive dello sviluppo rurale nel territorio dei Sicani. Si parlerà di come i comuni, le associazioni e le imprese che operano nell’ambito del settore turistico, dovranno organizzarsi per costituire, in ogni comune del GAL, le unità comunali funzionali del Distretto Rurale di Qualità”.
Angelo Palamenghi sottolinea : “Si parlerà delle risorse messe a disposizione per le imprese del settore agro-alimentare e turistico, dato che il budget finanziato per la realizzazione del piano è di circa 5.465.000,00 (quota FEASR) a cui si andrà ad aggiungere un altro 1.626.600,00 per le azioni del GAL nell’ambito del P.O. FESR”