Ribera: 5 Stelle all’attacco “Questa amministrazione non ama la città. Si dimetta”

977

Il Movimento 5 Stelle di Ribera, all’indomani del rimpasto totale della giunta municipale operata dal sindaco Carmelo Pace, invia un documento alla stampa e attacca pesantemente l’amministrazione civica. Riportiamo per intero il documento a firma degli attivisti

“Questo paese paga l’incapacità politica degli amministratori che si sono avvicendati nell’ultimo ventennio. Nessuno è stato in grado di dare uno slancio sociale, economico e culturale al nostro territorio, limitandosi alla sola ordinaria amministrazione, è mancato quel senso del dovere e di amore verso il proprio paese ed i propri cittadini.


Particolarmente negativi sono stati questi sei anni di amministrazione Pace , incapace di fare anche l’ordinaria amministrazione, il nostro paese è sprofondato nel degrado generale, la vera politica è conoscere il proprio territorio valorizzandone i diversi aspetti paesaggistici e promuovere le diverse risorse agroalimentari ed in particolare il settore agrumicolo, olivicolo e turistico. E’ possibile che ambizioni personali prevalgano sul vero significato che un buon amministratore dovrebbe assumere nei confronti dei propri cittadini?
Si è parlato di crisi politica, ma questa amministrazione non sa governare, sa solo spartire, tutto è finito con una girandola di poltrone e con un rimpasto della giunta, altro che crisi politica.
Chi amministra ha gli occhi bendati, la loro incapacità di affrontare in maniera razionale tutte le problematiche spesso li porta a scelte auto lesive, procurando non solo danni materiali ma anche sociali ed economici. In questo paese manca un progetto socio economico e culturale che è frutto della conoscenza e della capacità di avviare una trasformazione del territorio, chi amministra non ha un’idea di paese e quindi non è in grado di stilare un progetto di sviluppo in grado di migliorare, abbellire e rilanciare il territorio.


La mediocrità politica di questa amministrazione, assume contorni paradossali… Ribera è la Città delle Arance, la sua contraddizione viene confermata dallo stato in cui si trova attualmente Viale Regione Siciliana, unico viale dove sono presenti alberi di arancio, dove non è stata effettuata nessuna semplice e normale potatura.
Ci chiediamo se questo Sindaco lascerà una testimonianza del suo amministrare, o forse lo ricorderemo semplicemente per l’amato pizza-fest, manifestazione -divenuta ormai popolare – che non ha niente a che fare con lo sviluppo del nostro territorio basato sulla produzione di arance ed olio.
Ci chiediamo se l’incompetenza e la negligenza nel gestire il nostro patrimonio di verde urbano rischi di intaccare la Villa Comunale, che da tempo è chiusa al pubblico. Staranno forse meditando di distruggere i diversi capolavori ottocenteschi che hanno bisogno di cure appropriate? Staranno magari pensando di rimpiazzarli con vasi in terracotta piantati con una “cazzolata” di cemento? Speriamo che il buon senso prevalga sull’incompetenza.
Ribera ad esempio è il paese che paga la tassa sui rifiuti più alta, con una crescita intorno al 20% annuo, mentre nei comuni limitrofi il trend è in diminuzione.
Le strutture sportive si trovano in uno stato di degrado ai limiti della decenza, e vedere il sindaco che vi si reca in tuta e scarpette come se fosse tutto normale, ci riempie di rabbia e ci dimostra che oltre ad avere gli occhi bendati, gli manca quella sensibilità di amor di paese.
Riteniamo che chi ama il proprio paese, deve essere capace di circondarsi di persone che siano in grado di dare giusti consigli al momento opportuno, invece ci troviamo in un paese dove gli alberi vengono lasciati a dimora senza l’attenzione necessaria, e dove sono stati capaci di pavimentare e cementare fin sopra le radici.
Allo stato attuale questa amministrazione per il bene di questo paese, può fare solo una cosa, dare le dimissioni, perché la politica è un servizio dato alla comunità”.

Firmato gli attivisti del Meetup Ribera 5 Stelle
Manto, Alessio, Castellana, Romano.