Montallegro: Oggi l’autopsia e forse giovedì i funerali

2138

Nella mattinata di oggi, intorno alle ore 10, si svolgerà all’interno dell’obitorio del cimitero di Sciacca l’autopsia sulla salma di Paolo Stagno, il lavoratore forestale morto sul colpo essendo stato colpito da una fucilata nel corso di una battuta di caccia in territorio di Burgio. L’autopsia è stata disposta dall’autorità giudiziaria della cittadina termale per un avere un quadro più preciso dell’episodio venatorio che si è trasformata in una tragedia.
Nel pomeriggio di oggi la salma potrebbe essere restituita ai familiari per cui si presume che i funerali potrebbero essere celebrati nel pomeriggio di domani nella chiesa dell’Immacolata dall’arciprete don Giuseppe Gagliano. Intanto, nella cittadina, dove Paolo Stagno era molto conosciuto e apprezzato per la sua cordialità, il sindaco Caterina Scalia ha proclamato per il giorno dei funerali il lutto cittadino. “Era una persona molto gioviale e di compagnia – osserva il primo cittadino – tanto è vero che i montallegresi sono rimasti molto scossi dalla tragedia e sono molto vicini alla famiglia della vittima”.
Difatti, molte manifestazioni sportive e di spettacolo, previste in paese, alcune sono state cancellate ed altre sono state rinviate a nuova data. Perfino la squadra di calcio domenica scorsa non voleva scendere in campo, in segno di lutto.
Sul fronte delle indagini non vi sono al momento novità di rilievo sul fucile che ha sparato il colpo mortale e che è stato sequestrato e nemmeno sulla dinamica dell’incidente di caccia che avrebbe coinvolto i due gruppi di cacciatori nel corso della notte. Gli inquirenti, i carabinieri della compagnia di Sciacca, un quadro della situazione se lo sono già fatta, in base anche agli interrogatori e ai rilievi effettuati sul sentiero “Muti”, nel bosco di Burgio, all’interno dei Monti Sicani. Bocche cucite, nessuna illazione trapela né dall’Arma e nemmeno dalla Procura della Repubblica e non c’è alcun riferimento sulla possibile iscrizione nel registro degli indagati per omicidio colposo del cacciatore che avrebbe premuto il grilletto del fucile. Nei prossimi giorni qualcosa dovrà venire fuori.