Ribera/Calamonaci. Feste alternative per contrastare la festa di Halloween

1685

Tutto pronto per gli eventi che andranno a contrastare la festa di Halloween. Si tratta delle manifestazioni organizzate dalle parrocchie di Ribera e di Calamonaci di giorno 31 ottobre per festeggiare la vigilia di “Ognissanti”, ricorrenza religiosa che commemora i santi.
L’idea, nella cittadina crispina, proviene dal nuovo parroco della parrocchia di San Giovanni Bosco, padre Pasquale, che, con la collaborazione attiva dei catechisti, dei comitati delle feste religiose riberesi e con le varie parrocchie, nella giornata del 31 ottobre, ha organizzato il “Kids Party”. L’incontro avverrà nella piazzetta di San Pellegrino, alle 17, da dove prenderà via un corteo animato. La manifestazione si svolgerà all’interno del cortile “La Palma”, dove i bambini verranno coinvolti, dall’associazione “Happy”, in una serie di giochi e spettacoli. La sera, per i ragazzi più grandi, verrà allestito un dj set con Carmelo Sarullo. Il messaggio che si vuole trasmettere è quello di divertirsi in maniera sana e spensierata.
Anche a Calamonaci, il gruppo “Madonna di Fatima” ha organizzato, all’interno dell’oratorio, una festa con musica, giochi, nutella party e altre sorprese, per celebrare la vigilia di tutti i santi.
Da qualche anno la festa di Halloween, con l’horror e l’occultismo, ha preso il sopravvento. Per questo motivo, lo scopo di questi eventi è quello di eliminare la festa americana, che non appartiene alla nostra cultura, per dare risalto alle nostre tradizioni cristiane.