Montallegro: Monte Suso illuminato di rosa per la campagna “Nastro Rosa”

880

Il Monte Suso, antico borgo medievale, è illuminato a giorno, di color rosa, per la campagna nazionale “Nastro Rosa 2017”. L’amministrazione comunale di Montallegro, in collaborazione con la sezione locale della “Lega Italiana per la lotta contro i Tumori”, LILT, aderisce all’importante campagna di sensibilizzazione per contrastare il tumore al seno. Lo storico monte, che sovrasta la cittadina montallegrese, si tinge di rosa, colore simbolo della campagna, per circa un mese a testimonianza che, grazie ad una corretta prevenzione, questa malattia si può vincere. Il monte illuminato è visibile dalla strada statale 115 che da Agrigento porta a Sciacca.
La sede LILT opera a Montallegro, dal 2010, in viale della Vittoria ed era stata inaugurata il 4 luglio con la presenza dell’allora presidente LILT dott. Francesco Verderame. La sezione, come ogni anno, partecipa alla campagna “Nastro Rosa” effettuando, per l’occasione, presso i propri ambulatori, visite senologiche gratuite e altri adeguati controlli diagnostici clinico-strumentali. Quello di Montallegro fa parte degli oltre 350 ambulatori distribuiti su tutto il territorio nazionale.
“E’ molto importante sensibilizzare e promuovere la cultura della prevenzione – afferma il sindaco di Montallegro Caterina Scalia – affinché le donne possano essere consapevoli dell’importanza vitale della diagnosi precoce dei tumori alla mammella”.
Il volto della campagna nazionale “LILT for WOMEN – Nastro Rosa” per l’anno 2017 è la conduttrice televisiva Ilary Blasi, che ha offerto gratuitamente la sua immagine per questa venticinquesima edizione. In provincia di Agrigento altre sezioni LILT, oltre a quella di Montallegro, si trovano a Sciacca, Ribera, Menfi, Cianciana e Santa Margherita Belice, dove hanno attivato l’iniziativa della campagna nazionale per prevenire il tumore al seno.