Ribera: Abbattimento di alberi pericolosi sulle strade principali

631

Da due giorni cadono come birilli gli alberi, molto pericolosi per l’incolumità pubblica, delle vie principali di Ribera. Ad eseguire i lavori, curati dall’ufficio Agricoltura del Comune, sono due ditte, una di Lucca Sicula e l’altra di Canicattì, le quali, con grossi mezzi meccanici e con operai specializzati forniti di motoseghe, stanno abbattendo un buon centinaio di alberi di falso pepe, ficus e pini domestici che per decenni e decenni hanno adornato le strade più trafficate del centro urbano.

Sono state già segate, a fil di marciapiede, grosse ed alte piante sulla via Circonvallazione, sulla via Canova, sul viale Europa, sul via Stazione e a giorni toccherà a quelle di corso Regina Margherita, nei pressi dell’area del mercato del giovedì, con qualche albero da eliminare pure sul viale Garibaldi, sulla via Ruggero Normanno. Le cause che hanno spinto l’amministrazione comunale a recidere tanti alberi, che in questi anni sono stati il decoro della città, vanno ricercate nel fatto che le radici hanno rovinato totalmente i marciapiedi che sono diventati intransitabili e molto pericolosi.
Tanti tronchi e grossi rami si sono spezzati, arrecando danno alle autovetture, e risparmiando per fortuna i passanti e i veicoli in transito. Tanti automobilisti e i proprietari di camion hanno fatto causa all’ente locale per avere rimborsato i danni. Il Comune di Ribera ha diversi procedimenti giudiziari con Enel, Girgenti Acque, Retegas, Telecom perché le radici hanno tranciato i cavi di collegamento.