Cianciana: Inaugurazione della sezione dei volontari della protezione civile comunale

128

La cittadina montana ha pure una delegazione comunale di volontari della protezione civile che arricchisce il territorio della presenza di un servizio molto utile per le popolazioni a causa delle difficoltà della viabilità provinciale e statale sempre in stato di emergenza. Venerdì si svolgerà infatti un convegno nell’ambito del progetto “Conoscenza dei rischi geologici e naturali”. L’incontro, patrocinato dalla protezione civile e dall’amministrazione di Cianciana, vuole spiegare le norme di comportamento in caso di evento calamitoso. Verranno mostrate, seguendo un programma ben preciso, le attività di previsione e prevenzione per la popolazione.
Il convegno avrà lunga lista di interventi dal sindaco Santo Alfano a Maria Rosaria Provenzano, dirigente scolastico, Salvatore Lo Monaco, dirigente settore urbanistica e ambiente del Comune di Cianciana, Marilisa Cammarata, psicologa psicoterapeuta), Federico Chicchirillo, geologo, Duilio Alongi, ingegnere capo Genio Civile di Agrigento, Maurizio Costa, dirigente del servizio di protezione civile regionale per la provincia di Agrigento e Nicola Diomede, prefetto di Agrigento.
Nel corso dell’incontro, presso il centro sociale “Falcone-Borsellino”, in via Cinquemani Arcuri, alle ore 9, verranno presentati due fenomeni calamitosi molto noti nell’area: il rischio sismico e il rischio idrogeologico. Gli esperti spiegheranno cos’è un terremoto, l’origine dell’evento, le caratteristiche e gli effetti che un terremoto può provocare. Verranno affrontati gli argomenti sulle attività di previsione e prevenzione, nonchè le norme di comportamento prima, durante e dopo un terremoto. Spazio sarà dato anche alle frane e alle alluvioni che causano dissesti nel territorio montano, compromettendo soprattutto la viabilità. Sarà presentato il gruppo di una trentina di volontari che fanno parte della sezione comunale della protezione civile.