Ribera: Angelo Renda annuncia un incontro ad Agrigento per le case popolari da ricostruire

576

Atteso incontro tra i vertici dell’Iacp di Agrigento ed un battagliero comitato ristretto di ex residenti di Largo Martiri di Via Fani concordato per la mattina del 13 Ottobre c.a. presso la stessa sede dell’Ente provinciale. Dopo l’irresponsabile ed esasperata lentezza nell’aggiudicazione della gara di appalto al Consorzio Stabile Progettisti e Costruttori di Maletto, un comune dell’hinterland catanese, che realizzerà i lavori di demolizione e ricostruzione delle 10 palazzine, un altro pericolo potrebbe impantanare e ritardare rischiosamente le vive attese delle 60 famiglie: il Funzionario preposto dell’Iacp, Ing. Salvatore Vaiana, Responsabile Unico del Procedimento, nonché Responsabile dell’Area Tecnica, è tenuto se non l’ha fatto, secondo un comunicato del Dirigente di Sinistra Italiana Angelo Renda, a convocare al più presto una “Conferenza di Servizi” per procedere alla valutazione e all’approvazione del “Progetto Definitivo e quello Esecutivo”. Infatti in base all’art. 14 e seguenti della Legge 7 Agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni, qualora sia opportuno occorre effettuare un esame contestuale di vari interessi pubblici coinvolti in un procedimento amministrativo: l’Ente procedente può indire una conferenza di servizi per acquisire intese, concerti, nulla osta o assensi comunque denominati di altri Enti o Amministrazioni Pubbliche. Infine, Angelo Renda, conclude la nota precisando che all’Ing. Achille Furioso Commissario Straordinario e all’ Arch. Ulisse Sajeva Direttore Generale, massime figure dell’apparato dell’Iacp di Agrigento, sarà detto che non saranno consentiti ulteriori ritardi né “tempi morti”, sarà chiesta “certezza programmatica” dei tempi tecnici di inizio lavori da parte dell’impresa. Ora basta, avremo il fiato sul loro collo, non possiamo far altro che controllarli a vista!

Info/Sinistra-Italiana Ribera