Montallegro: operatore del 118 salva turista tedesco su un aereo della Ryanair

3986

Un operatore del 118 di Montallegro, in servizio presso la postazione “Alpha 17” di Siculiana, salva un turista tedesco a bordo di un aereo che ieri mattina viaggiava tra la Germania e l’Italia, sulla rotta Baden Baden-Birgi Trapani. Si tratta di Antonio Siracusa che ha prestato le immediate cure ad un cinquantenne tedesco che, dopo un’ora di volo, mentre era seduto vicino al finestrino, ha accusato una perdita di conoscenza forse per un forte abbassamento della pressione arteriosa.
Siracusa, con l’aiuto dei familiari del turista tedesco che veniva in Sicilia in vacanza e con la collaborazione di altri passeggeri, lo faceva distendere per terra, davanti alla cabina di pilotaggio. Il comandante dell’aereo ha chiesto al soccorritore di mostrare il tesserino di soccorritore del 118. L’operatore della Seus, con l’aiuto delle mani, soccorreva il tedesco che, testa giù e piedi in alto e qualche massaggio di pronto intervento, nel giro di una decina di minuti si riprendeva e tornava al suo posto, dopo aver fatto prendere una buona dose di spavento ai familiari.
Per Siracusa, che tornava in Sicilia da una breve vacanza in Germania con la famiglia, potrebbe essersi trattato per l’uomo di un abbassamento della pressione. A terra, sulla pista dell’aeroporto “Florio” strette di mano ed abbracci tra i due. Lo stesso operatore del 118 era stato protagonista di un altro toccante episodio. Il 10 gennaio scorso ha salvato un bambino di Montallegro dal soffocamento per avere inghiottito un dolce, dando le istruzioni per telefono dalla postazione del 118 di Siculiana alla figlia nell’abitazione di un suo compaesano a Montallegro.
L’amministratore unico della Seus-118 Gaetano Montalbano ha detto: “A gennaio gli inviai una lettera di encomio, ora ribadisco: qui in Seus siamo orgogliosi di lui e di tutti i suoi colleghi i quali ogni giorno con dedizione e spirito di sacrificio svolgono il proprio lavoro proprio con la finalità di salvare vite umane. Complimenti ad Antonio e a tutti gli operatori del 118 siciliano, siamo fieri di voi”.