Ribera: Il Comune “Sanzioni per chi non pulirà terreni e lotti interclusi per prevenire gli incendi”

3184

Il 16 maggio scorso è stato siglato un protocollo d’intesa tra la Procura della Repubblica di Sciacca, le Forze dell’Ordine e i Sindaci dei Comuni del Circondario. Sono state concordate, in merito agli incendi boschivi e nei centri abitati o nelle periferie, nuove modalità d’indagine e viene posta maggiore attenzione oltre che all’eventuale piromane, anche e soprattutto agli obblighi dei proprietari e conduttori o detentori degli immobili (case e terreni).
Quest’ultimi, secondo l’ordinanza sindacale n. 33 del 22.05.2017, sono tenuti a non accendere fuochi, a pulire i terreni dalle sterpaglie, a creare parafuochi e altri accorgimenti obbligatori per legge. In difetto, qualsiasi incendio interesserà il loro terreno sarà oggetto di indagini e di verifica del rispetto delle attività obbligatorie per la prevenzione degli incendi. Per il mancato rispetto di quanto prescritto sono previste sanzioni pecuniarie.
Se prima l’attenzione era rivolta verso ignoti, adesso i proprietari saranno il primo oggetto di indagine e verifica. “Pertanto, tutti i proprietari di lotti interclusi – afferma il sindaco Pace – in considerazione dell’ordinanza sindacale che prevede onerose sanzioni, sono invitati a provvedere alla pulizia immediata dei terreni dalle sterpaglie e ad altri accorgimenti obbligatori”.

Ufficio di Gabinetto del Sindaco Comune di Ribera