Montallegro: I candidati sindaci sono Giovanni Cirillo e Rina Scalia

1243

I giochi politici sono stati ultimati nella mattinata di ieri quando al palazzo comunale sono saliti i responsabili delle due liste civiche che hanno presentato in segreteria i nominativi dei concorrenti a consigliere comunale, i nomi degli assessori e il programma che intendono realizzare. Di Giovanni Cirillo e di Rina Scalia, candidati a sindaco, se ne parlava ormai da qualche giorno. Ieri invece c’è stata l’investitura ufficiale e i due hanno cominciato la loro campagna elettorale che durerà sino al 9 giugno prossimo.
I pronostici della vigilia sono stati rispettati pienamente. A contendersi la carica di primo cittadino saranno Giovanni Cirillo, cognato dell’ex sindaco Giuseppe Manzone, e Caterina Scalia, molto vicina all’ex sindaco Roberto Caruana. La corsa alla massima carica amministrativa, per la verità, è iniziata da tempo da quando il sindaco uscente Pietro Baglio ha deciso e ha annunciato non di non volersi più ricandidare per dedicarsi alla sua attività professionale e alla famiglia.
Da allora è scattata la corsa politica. Non più schieramenti politici tradizionali, ma composizione di liste civiche con forze politiche trasversali e personaggi della società civile. Si era parlato, nei mesi scorsi, perfino di una candidata donna del movimento 5 Stelle, vicino al prof. Leonardo Manzone, ma poi non si è fatto nulla.
Di Giovanni Cirillo, la cui lista porta lo slogan “Progetto per Montallegro”, si è parlato per qualche mese, in quanto il giovane, di professione ottico, è il consigliere uscente dell’ultimo civico consesso, dove ha ricoperto il ruolo di consigliere capogruppo della minoranza. Era stato già impegnato dal punto di vista amministrativo come consigliere della giunta municipale del cognato Giuseppe che ha fatto una sola legislatura. Cirillo ha indicato nel documento programmatico i suoi due collaboratori ossia gli assessori Pietro Parisi e Jamile Bona. In questi anni ha lavorato per lo sport in qualità di presidente della squadra femminile di calcio a 5 di Montallegro. Del passato consiglio comunale l’unico ad essere riconfermato per una rielezione è stato Giovanni Panarisi.
Caterina Scalia è la prima donna a proporsi per la carica di sindaco a partire dal 1990, da quando c’è stata la riforma con l’elezione diretta del primo cittadino. Con la vecchia legislazione l’ultima donna che si ricorda come sindaco è stata negli anni ’80 la dott.ssa Francesca Piruzza. La Scalia, che è impiegata dell’Asp nell’ospedale di Ribera, ha una esperienza come presidente del consiglio comunale nell’amministrazione, guidata nei decenni scorsi dall’ex sindaco Roberto Caruana. Ha indicato come possibili collaboratori di giunta, se sarà eletta, Giuseppe Gagliano e Giuseppe Iacono, Ne resta da indicare un altro. Per la lista “Per Montallegro” si registra la novità che tutti i candidati in lizza sono decisamente nuovi, dei neofiti, che vogliono sfruttare entusiasmo e volontà di servizio.