Cattolica Eraclea: Santino Borsellino e Giuseppe Giuffrida si contenderanno la carica di sindaco

308

E’ stata un po’ travagliata la vita politica locale in queste settimane in vista della scadenza elettorale dell’11 giugno prossimo che dovrà portare al rinnovo del consiglio comunale e alla elezione del nuovo sindaco. Ieri e l’altro ieri, nella segretaria del palazzo comunale, sono state presentate le liste dei candidati, i nominativi dei sindaci e degli assessori comunali e di parte del programma che le due liste civiche intendono realizzare.
Sono due i candidati a sindaco, anche se sino a qualche settimana fa si vociferava la presenza di un terzo candidato, vicino al movimento 5 Stelle, poi con concretizzatosi. Si tratta di Giuseppe Giuffrida e di Santino Borsellino che hanno ufficializzato le loro candidature, per la verità, già note alla collettività da una quindicina di giorni. Partiamo dal fatto che il sindaco uscente Nicolò Termine ha annunciato dallo scorso gennaio di non volersi più ricandidare per i suoi impegni professionali e di famiglia a Palermo. Allora si è scatenata la corsa alla candidature, attraverso le forze politiche che si sono orientate a presentare delle liste civiche con schieramenti trasversali, rispetto alla vecchia politica dei partiti.
La prima spaccatura si è avuta nel Partito Democratico dove il circolo cattolicese ha proposto come candidato a sindaco Santino Borsellino, mentre Giuseppe Giuffrida è uscito e ha trovato un accordo politico-amministrativo con altre forze politiche che stavano all’opposizione della giunta guidata da Termine.
Santino Borsellino, di professione imprenditore agricolo, è il candidato della lista civica “Idee in comune”. E’ il vicesindaco uscente della giunta municipale di Nicolò Termine e in passato non è stato mai impegnato in schieramenti politici-amministrativi diretti. Ha nominato due dei collaboratori della giunta. Si tratta di Giuseppe Messina e di Antonino Rizzuto. La lista è stata rinnovata per il 75 per cento. Della vecchia guardia uscente sono stati ricandidati soltanto Giuseppe Vizzi, Ninetta Salvaggio e Lina Francaviglia.
Giuseppe Giuffrida, invece, impiegato, è il candidato sindaco della lista che ha come slogan nel simbolo “Cattolica Eraclea nel cuore”. E’ una vecchia gloria dell’allora Pci per il quale ha ricoperto negli anni ’90 la carica di consigliere, assessore e anche di sindaco, con i passati e tradizionali schieramenti politici. In quest’ultima legislatura ha coperto la carica di consigliere comunale. Poi nei mesi scorsi la decisione di concorrere da solo e ha cercato di coinvolgere altre forze politiche e sociali della città che rispondono ai nomi di Cammalleri, Piro e Ragusa-Miceli, personaggi delle passate amministrazioni civiche. Giuffrida ha indicato come suoi collaboratori di giunta Francesco Tortorici, Francesca Spagnolo e Melissa Sciortino. Nella sua lista l’unico consigliere comunale uscente è proprio lui.
Tutte e due le liste civiche godono della presenza di forze politiche come il Pd, presente sia da Borsellino che da Giuffrida, da movimenti e personaggi tratti dalla società civile.