Alessandria della Rocca: Impara Digitale Tablet School 19

858

Si svolgerà oggi nell’istituto comprensivo “Manzoni” la manifestazione scolastica e didattica che prende il nome di “Tablet School” che è un’idea nata un anno fa in occasione degli Stati Generali dell’innovazione digitale, grazie alla collaborazione creatasi con il Centro Studi “ImparaDigitale” di Bergamo.
“Lo scopo è quello – ci dice la dirigente scolastica Rosaria Provenzano – di promuovere l’utilizzo di metodi didattici innovativi all’interno delle scuole, attraverso la condivisione di esperienze tra dirigenti, docenti, studenti e genitori e che si apre alle scuole della provincia di Agrigento”.
Dalle 9,15 sino alle 13,45, questi i relatori del Workshop con i titoli delle loro relazioni: Marcella Iacono Quarantino “La classe scomposta” e “Progettare per competenze con il curriculum mapping”, Marina Lodigiani “A scuola in stop-motion”, Nadia Mainetti “Navigare in acque tranquille”, Gualtiero Beocchi “Organizzare il cambiamento”, Giuseppe Corsaro “Raccontare i luoghi col digitale”, Francesco Pitarresi “Le App di Google Classroom”, Andrea Fabrizio Raciti “Inclusione scolastica e Tic – Strumenti compensativi digitali”, Sara Belloni “ Tinkering per l’apprendimento delle scienze”, Maria Rita Seminerio “Gamification: Apprendere divertendosi”, Lucia Russo “Piccoli alla Lim” e Giuseppa Rita Maugeri “Una storia tira l’altra. Raccontare nell’era del digitale”.
Giovanni Panepinto, sindaco di Bivona e deputato regionale, responsabile del Sistema Nazionale delle Aree Interne, precisa: “Il progetto interessa 12 comuni agrigentini del comprensorio montano occidentale del territorio, prevede la spesa di 32 milioni di euro, di cui 2 destinati a 10 istituti comprensivi e a 2 scuole superiori per acquistare sussidi ed attrezzature informatiche in un territorio dove sarà presente la fibra ottica e la banda larga. Oltre 13 milioni sono stati stanziati per migliorare la precaria viabilità interna tra i paesi della collina e del litorale”.