Ribera: Il Comune riceverà un finanziamento per l’attivazione sociale e lavorativa

1229

 

Il Comune di Ribera, nell’ambito del Distretto D6, riceverà un finanziamento che servirà per un intervento di attivazione sociale e lavorativa, che si concretizza con l’adesione dell’intero nucleo familiare, già beneficiario della carta SIA.

Di seguito il comunicato ufficiale.

Con Decreto Direttoriale n. 120 del 06.04.2017 è stato approvato il progetto PON inclusione
attiva per il Distretto D6, lo afferma l’Assessore alle Politiche Sociali Alessandro Dinghile.
Per il triennio 2017-2019 l’intero Distretto, composto dai Comuni di Ribera (comune capofila),
Calamonaci, Lucca Sicula, Burgio, Villafranca Sicula, Cattolica Eraclea e Montallegro, riceverà
il finanziamento di € 741.214,00.
Tale finanziamento servirà per un intervento di attivazione sociale e lavorativa, che si
concretizza con l’adesione dell’intero nucleo familiare, già beneficiario della carta SIA, ad un
progetto personalizzato di presa in carico predisposto insieme ai servizi sociali del Comune di
residenza, in rete con i servizi per l’impiego, i servizi sanitari e le scuole, nonché con soggetti
privati attivi nell’ambito degli interventi di contrasto alla povertà, con particolare riguardo agli
enti no profit.
“I risultati che si intendono ottenere con tale misura – dichiara l’Assessore Dinghile – sono
dunque l’avviamento delle persone al mondo lavorativo e il superamento della loro condizione
di bisogno attraverso la riconquista dell’autonomia”.
“Il sostegno all’inclusione Attiva – afferma il Sindaco Carmelo Pace – prevede appunto un
patto tra la famiglia e i servizi in reciproca assunzione di impegni e di responsabilità.
I beneficiari che acquisiranno la carta SIA, e dunque il sostegno economico, dovranno in
cambio impegnarsi in progetti previsti dai servizi sociali che riguarderanno attività come la
ricerca attiva al lavoro, l’adesione a progetti di formazione, la frequenza e l’impegno
scolastico”