Villafranca Sicula, Cattolica Eraclea, Montallegro, Bivona. Elezioni amministrative: i candidati

2034

Ad oggi l’unica cosa certa a Villafranca Sicula per le elezioni amministrative è la ricandidatura del sindaco uscente Domenico Balsamo. La conferma della sua volontà di volere amministrare ancora il paese è stata annunciata nei giorni scorsi, con la mobilitazione di consiglieri comunali, assessori, collaboratori ed amici che andranno a compilare una lista civica, con schieramenti politici contrapposti. Le altre forze politiche sono già in movimento per un’altra lista civica. Possibili sfidanti potrebbero essere l’ex sindaco Salvatore Di Salvo o Adriano Mulè Cascio, questi sconfitto nel 2012 dallo stesso Balsamo.
Cattolica Eraclea. A Cattolica Eraclea i giochi politici per il rinnovo del consiglio e per l’elezione del sindaco sembrano già fatti. Vi sono già pronti due candidati per due liste civiche. Si tratta dell’ex sindaco Giuseppe Giuffrida e di Santo Borsellino, attuale vicesindaco della giunta Termine. Tutti gli schieramenti politici tradizionali sono spaccati con possibili candidati nei due schieramenti. Lo stesso Pd ha due candidati a sindaco: Borsellino ufficiale e Giuffrida con altri schieramenti politici. Si vocifera che potrebbe esserci il terzo candidato in corsa. Si parla dell’ing. Antonino Fanara che, vicino al M5S, potrebbe correre eventualmente con un’altra lista civica.
Montallegro. A Montallegro l’unica certanza è la non ricandidatura del sindaco uscente Pietro Baglio. C’è molto fermento politico perchè potrebbero essere al momento tre o quattro candidati alla poltrona di primo cittadino. I nomi che circolano sono quelli dell’ex sindaco Roberto Caruana, imprenditore agricolo, Giovanni Cirillo, consigliere comunale e cognato di Giuseppe Manzone, sindaco della scorsa legislatura, Andrea Iatì, già primo cittadino e assessore comunale uscente. E’ comparso ultimamente anche il nome di un giovane architetto Francesco Scalia. E’ probabile che saranno presentate soltanto due liste civiche. Farne di più sarebbe difficoltoso.
Bivona. E’ tutto in alto mare a Bivona per la corsa amministrativa al palazzo comunale. C’è un certo movimento politico, anche intenso, perché si cerca il successore di Giovanni Panepinto, sindaco con due legislature consecutive sulle spalle, parlamentare regionale. Si muovono i partiti, soprattutto il Pd, che ha espresso in questi anni sindaci e maggioranze, al cui interno si sta cercando un nome da proporre come primo cittadino. Anche qui, come altrove, alla fine le liste in lizza saranno del tutto civiche, con schieramenti politici tradizionali presenti nelle due formazioni che dovrebbero scendere in campo.