Ribera: “Nove Consiglieri Comunali costituiscono il fronte comune “Giù le mani da Ribera”

194

“La strana titubanza dimostrata dalla maggioranza nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale nei confronti di Girgenti Acque, la nuova gestione dei rifiuti, nonché le numerose macchie che hanno contraddistinto questi primi due anni di Pace bis, ci hanno fatto maturare il convincimento della necessità di una più analitica conduzione dei lavori consiliari” lo hanno affermato i nove consiglieri comunali riberesi di minoranza durante la conferenza stampa di questa mattina. D’Anna, D’Azzo, Farruggia, Li Voti, Lupo, Mulè, Quartararo, Turano e Vassallo, a tal proposito, hanno preannunciato la nascita di una comunione di intenti, da loro definita “Giù le mani da Ribera”, con lo scopo di rendere più incisivi e incalzanti la propria azione politica e il controllo sull’attività amministrativa della Giunta di governo.
“Lotteremo con tutte le nostre forze affinché il Sindaco, massima autorità cittadina in tema sanitario, emetta l’ordinanza che vieti qualsiasi tipologia di distacco fognario sul territorio riberese” hanno dichiarato con forza i nove consiglieri comunali che hanno continuato annunciando che vigileranno “costantemente affinché la nuova società di gestione dei rifiuti non diventi un carrozzone clientelare o un assumificio locale”.
I nove consiglieri, riferendosi alle recenti affermazioni dei Consiglieri di maggioranza, si sono detti indisponibili a replicare a chi “da un lato sgomita per la spartizione delle poltrone, mentre dall’altro mistifica la realtà con irreali ricostruzioni dei fatti nella vana speranza di ingannare i cittadini”.
Hanno continuato, poi, affermando che “le polemiche le lasciamo a chi, come loro, antepone senza alcuno scrupolo gli equilibri interni ai problemi che attanagliano i riberesi e pur di riuscirci è in grado di ignorare il dramma umano dei distacchi idrici e fognari”.
I consiglieri comunali hanno poi concluso la conferenza stampa lanciando un messaggio preciso “noi vogliamo dare risposte ai riberesi non gestire il potere con prepotenza. Chi è avvezzo a tali consuetudini non merita di ricoprire un ruolo elettivo” ed avvisando che “si sta aprendo un nuovo scenario politico a Ribera, Carmelo Pace ne prenda atto”.
D’Anna Liborio
D’Azzo Fabio
Farruggia Margherita
Li Voti Emanuele
Lupo Claudia
Mulè Federica
Quartararo Pellegrino
Turano Gioacchino
Benedetto Vassallo