Calamonaci: due medici e due infermieri salvano al teatro uno spettatore colpito da infarto nel corso della commedia

2737

Deve la vita certamente alla presenza in sala di ben 5 medici e di due infermieri che sono prontamente intervenuti con un massaggio cardiaco tra la preoccupazione e lo spavento della sala del teatro “Aldo Nicolaj”, colma di spettatori che stavano seguendo l’epilogo di una commedia rappresentata da una compagnia locale.
Si può dire fortunato lo spettatore calamonacese che, colpito da arresto cardiaco e seduto in prima fila, nel momento di recrinare la testa sulla spalliera e accusare un respiro affannoso di un cuore che si era fermato, ha visto l’immediato intervento di due medici, un cardiologo e un chirurgo, seduti proprio dietro, e di due infermieri professionali che gli hanno praticano il massaggio cardiaco, riuscendo in pochi attimi a farlo riprendere e consegnarlo agli operatori del 118 dell’ospedale di Ribera, arrivati in pochi minuti.
A salvare la vita all’assiduo frequentatore della rassegna teatrale di Calamonaci che ieri sera presentava sul palcoscenico la commedia “Ditegli sempre di sì” proposta dall’associazione “Calamonacinscena”, sono stati il cardiologo Pietro Gambino, il chirurgo Giovanni Falcone, il responsabile del 118 Pino Spinelli che tra l’altro è il vicesindaco di Calamonaci, e l’infermiera Enza Rizzo, tutti in teatro ad assistere allo spettacolo. In sala, c’erano pure, anche se non sono intervenuti direttamente altri tre medici le dottoresse Mulone e Garuana e il dott. Monserrino.


Lo spettatore, che da qualche anno è in dialisi, non poteva trovare di meglio. Forse nemmeno in ospedale in una giornata festiva domenicale poteva trovare tanti medici ed infermieri, pronti a soccorrerlo. A fare scattare l’allarme gli spettatori sedutigli a fianco che hanno visto il suo abbandono. In pochi minuti, ben assistito, è stato trasportato dagli operatori del 118 all’ospedale di Ribera dove, dopo i primi accertamenti, sarà trasferito in una struttura ospedaliera regionale con servizio di dialisi. Le sue condizioni sono migliorate ed è tornato cosciente.
Naturalmente, la commedia, per la quale mancavano pochi minuti alla conclusione, è stata interrotta, tutti gli attori sono scesi in sala dove un paio di centinaia di spettatori in assoluto silenzio hanno seguito con trepidazione le fasi dell’intervento dei medici e sono usciti dal teatro con un gran sospiro di sollievo.