Sambuca di Sicilia: Celebrata ieri al palazzo comunale la prima unione civile

485

E’ stata celebrata ieri mattina, a Sambuca di Sicilia, a Palazzo dell’Arpa, la prima storica Unione Civile, prima non solo a Sambuca ma in tutta la provincia di Agrigento. Lo annuncia con grande orgoglio Leonardo Ciaccio, sindaco di Sambuca, borgo più bello d’Italia, che ha celebrato l’unione. Ad unirsi civilmente i signori Filippo Leonte, sambucese, e Natalino Bonini, di origine ligure ma da più di trent’anni residente nel Borgo. I due si sono conosciuti a Londra, cinquant’anni fa e da allora non si sono più lasciati. Residenti a Sambuca da tre decenni, oggi, finalmente, hanno coronato un sogno, quello di dare alla loro unione solida e longeva un riconoscimento legale.
“Per me è stato davvero un grande piacere ed un vero onore costituire la prima unione civile del nostro Comune e partecipare stamattina alla festa di due persone che si amano e che, dopo tanti anni di vita insieme, hanno visto oggi riconosciuta e costituita ufficialmente la loro unione. Oggi si è celebrato non solo un traguardo importante per i due protagonisti ma una conquista sociale per tutta la cittadinanza”.
Questa la dichiarazione del sindaco di Sambuca Leo Ciaccio che ha celebrato l’unione, alla presenza degli impiegati dell’anagrafe del Comune e di un ristretto numero di persone che hanno condiviso con i signori Bonini e Leonte l’emozione del riconoscimento legale della loro unione. Tra questi, presente anche la consigliera comunale Antonella Maggio che da anni con passione si batte sul fronte dei diritti civili e che, prima ancora che avvenisse in Parlamento l’approvazione definitiva della legge 76/2016, ha presentato il regolamento che prevedeva la creazione di un registro delle Unioni Civili nel Comune di Sambuca, approvato dalla maggioranza in consiglio comunale. Insieme ai signori Leonte e Bonini, ieri mattina si è scritta una bella pagina della storia di Sambuca; la nostra comunità si dimostra ancora una volta aperta e solidale e in prima linea nelle battaglie per i diritti civili.