Ribera: Con una nota, i consiglieri della minoranza consiliare chiedono chiarimenti sulle strisce blu a pagamento per le auto

157

In Corso Umberto e vie limitrofe è ripreso con assiduità il controllo delle auto in sosta negli spazi a pagamento; ciò ha causato subito malumore e malcontento tra cittadini e gli esercenti delle locali attività commerciali, nonché le proteste di coloro che sono stati multati per omessa esposizione del bollino di pagamento per la sosta.
Anche il Corpo dei Vigili Urbani si è trovato in seria difficoltà operativa, sia per il numero esiguo di vigili in servizio, sia perché i vigili sono quotidianamente bersaglio incolpevole di proteste dei cittadini.
L’Amministrazione comunale ha il dovere di fare osservare regole, ma non ad intermittenza, perché tanti cittadini ( pur sbagliando) si erano abituati alla tolleranza nei confronti di chi posteggiava nelle strisce blu senza alcun pagamento, e quindi sono incappati inconsapevolmente in tale infrazione da poco nuovamente sanzionata.
Sarebbe bene, però, sapere:
perchè tali controlli ogni tanto vengono sospesi e poi riattivati;
perché per mesi i tagliandi per la sosta a pagamento sono stati introvabili;
perché le zone di sosta a pagamento sono presenti in tante vie del centro storico, annullando di fatto i pochi posteggi liberi e disponibili nel “salotto” del paese e nelle zone limitrofe;
quanto il Comune abbia incassato con questi posteggi a pagamento.
Crediamo giusto e doveroso che i cittadini siano dettagliatamente informati di tutto questo, anche perché tanti di loro sono disorientati, altri disinformati, altri vittime incolpevoli di tanta confusione ed incostanza.
E’ tempo che l’Amministrazione comunale smetta di essere sorda a qualunque segnalazione, ed esamini con attenzione e con la doverosa apertura mentale le nostre proposte nell’interesse dei cittadini:
sistemare e bonificare l’area dell’ex mercato ortofrutticolo in modo da poterla utilizzare ad area di parcheggio, provvedimento che risolverebbe significativamente le persistenti difficoltà della circolazione veicolare in tutto il Viale Garibaldi, quasi sempre causate dalla sosta disordinata e caotica lungo la strada e sui marciapiedi;
abbattimento dell’edificio pericolante di proprietà comunale sito in Via Chiaromonte n.40 e 42, per ricavarne un’area di posteggio con la zona adiacente.
Riteniamo che sia il momento giusto per fare una riflessione ponderata sull’utilità di tali e tante strisce blu: si può e si deve rivisitare l’intero piano traffico nel centro storico per rendere il centro più fruibile, più accogliente e più adatto alle nuove esigenze dei cittadini e delle attività commerciali.
Chiediamo pertanto che al Sindaco Pace di convocare al più presto un incontro tra Giunta e Consiglio comunale, dirigenti comunali, esercenti attività commerciali e artigianali, esperti di traffico, cittadini, per insieme individuare e proporre le soluzioni più idonee a regolamentare il traffico e la sosta veicolare nel centro storico ed in zone nevralgiche del paese.
Diamo tutti insieme un valido contributo per rendere più accogliente, vivibile, decorosa e ordinata la nostra Ribera.

Ribera, lì 17 febbraio 2017
I Consiglieri Comunali
Emanuele Li Voti
Claudia Lupo
Margherita Farruggia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here