Ribera: Disservizi e lamentele al Cup dell’ospedale per la riduzione di personale e di orario

937

All’ufficio unico delle prenotazioni (Cup) presso l’ospedale di Ribera si registrano lamentele e disagi di decine e decine di utenti del distretto sanitario perché è stato ridotto il personale dell’ufficio e sono state cancellate alcune giornate pomeridiane di servizio. Da qualche giorno nei locali ospedalieri della circonvallazione la gente si accalca e sta in attesa anche qualche ora per ottenere il visto sulle ricette delle prenotazioni soprattutto delle visite specialistiche.
Gli impiegati sono appena tre, di cui uno di ruolo con orario di servizio intero di 36 ore e due lavoratori contrattisti con sole 20 ore settimanali, dal lunedì al venerdi, in servizio dalle ore 8 a mezzogiorno. Succede spesso che non tutta l’utenza possa essere evasa quotidianamente, dato che l’ufficio resta aperto sino alle 13,30. Inizialmente l’ufficio era composto di ben sei operatori, di cui alcuni in questi anni sono stati trasferiti in altri ambiti sanitari.
Il Cup, inoltre, ha annullato le aperture pomeridiane dell’ufficio, molto utili per tanta gente impegnata di mattina con l’attività professionale. Sportelli e uffici chiusi di pomeriggio quando fino a qualche tempo fa l’utenza poteva usufruire del servizio inizialmente quattro volte la settimana, da lunedì a giovedì, successivamente ridotto a due, soltanto il martedì e il giovedì. Oggi la mole di lavoro interno pare sia notevole per cui, dopo mezzogiorno, allo sportello resta soltanto un impiegato.
Il problema si pone per tanti utenti che a Ribera arrivano dai centri del distretto sanitario e che hanno bisogno, dopo lunghe attese, di tornare ai loro paesi e con loro i familiari che li accompagnano in auto perché spesso non vi sono mezzi pubblici ed orari adeguati. L’utenza sta per interessare al problema la direzione dell’azienda sanitaria provinciale di Agrigento per chiedere il miglioramento del servizio ed evitare le lunghe file ed attese.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO