Santo Stefano Quisquina: L’amministrazione comunale partecipa alle fiere di Bergamo e Milano. Le manifestazioni del 2017

148

Nell’ambito delle iniziative da svolgere per l’anno 2017, l’Amministrazione Comunale di Santo Stefano Quisquina, ha programmato la partecipazione a due importanti fiere di settore che si svolgeranno nella Regione Lombardia, con l’intento di promuovere il territorio e l’offerta produttiva e turistica locale.
In particolare:
AGRI TRAVEL AND SLOW TRAVEL EXPO 2017.
La manifestazione si svolgerà a Bergamo dal 17 al 19 febbraio 2017, ed è di fatto è il primo salone internazionale dedicato alla promozione del turismo rurale e slow, agricoltura biologica, cultura, turismo e sostenibilità, ed è l’evento che apre per l’Italia il 2017 “l’Anno Internazionale del Turismo Sostenibile” per lo sviluppo decretato dall’ONU.
Sono molteplici gli scopi del salone: favorire conoscenze ed esperienze per la ricerca di soluzioni vantaggiose, favorire strategie per la promozione del turismo rurale. Grande attenzione è posta sull’agroalimentare come leva di marketing turistico e alla green economy come strumento fondamentale per rilanciare l’economia turistica e per perseguire lo sviluppo sostenibile del pianeta.
Questa fiera, quindi, rappresenta la vetrina ideale per rendere visibile e promuovere ciò che il nostro territorio offre in termini di turismo accessibile, cammini, percorsi gastronomici, viaggi a cavallo e in bicicletta alla scoperta del paesaggio, ospitalità diffusa, agriturismi, fattorie didattiche, etc…
FA’ LA COSTA GIUSTA
Viene definita come la più grande fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili e si svolgerà a Milano (Fieramilanocity) dal 10 al 12 marzo 2017. La fiera ha la finalità di far conoscere e diffondere sul territorio nazionale le “buone pratiche” di consumo e produzione. Rappresenta inoltre un momento di incontro tra domanda e offerta fra chi produce e chi offre servizi sostenibili. Un modo anche per valorizzare le specificità e le eccellenze, in rete e in sinergia con il tessuto istituzionale, associativo e imprenditoriale locale. Di fatto è una grande mostra – mercato di prodotti e servizi, con tre giorni di eventi, laboratori, incontri, presentazioni, degustazioni e spettacoli.
In questa edizione 2017 la Regione Sicilia sarà presente con uno spazio espositivo per la promozione, tra gli altri, dell’Itinerarium Rosalie, all’interno del quale il territorio del nostro Comune svolge un ruolo di primo piano con la presenza dell’Eremo di Santa Rosalia alla Quisquina come punto di partenza o di arrivo del percorso turistico-religioso, per cui è quanto mai opportuno agganciarsi a questa importante iniziativa di carattere pubblicitaria.
Queste fiere rappresentano un’importante vetrina internazionale al fine di valorizzare le specificità e le eccellenze, in rete e in sinergia con il tessuto istituzionale, associativo e imprenditoriale locale.
Attraverso un programma organicamente dettagliato si vuole far conoscere le eccellenze dei prodotti agroalimentari del territorio stefanese e del comprensorio dei Monti Sicani, le pratiche di produzione, gli stili di vita e tutto il paniere che ci caratterizza. In modo da mostrare le “buone pratiche” stefanesi e diffondere il nostro modo di produrre, consumare e sfruttare le innumerevoli risorse e realtà locali, pur mantenendo una condotta etica e di rispetto del territorio e delle sue risorse.
Il programma che sarà presentato, è vario ed è volto a far conoscere le varie sfaccettature produttive e di consumo che ci caratterizzano, ma è soprattutto rivolto al consumatore critico, a chi ama scoprire sapori nuovi, con l’invito a venire a toccare con mano i prodotti e i metodi di produzione e allo stesso tempo visitare i bellissimi paesaggi dell’entroterra siciliano.
Il protagonista assoluto è il cibo buono da mangiare e specchio dei luoghi dove viene prodotto. Gli alimenti che saranno presentati sono alimenti sani, frutto di una cultura agricola antichissima e di pratiche che si tramandano di generazione in generazione, preparati con passione e amore nel pieno rispetto dell’ambiente e della comunità territoriale. Un’alimentazione quindi sostenibile, con una bassa impronta di uso di suolo e di risorse idriche impiegate, attento alla conservazione della biodiversità e degli ecosistemi.
Olio extravergine d’oliva, formaggi, cereali, miele sono i prodotti del nostro territorio stefanese, che trovano largo impiego nella cucina tradizionale.
Le aziende che producono questi prodotti, nei luoghi stefanesi, usano materie prime scelte con cura.
Per far sentire il visitatore a casa è stato attivato, anche, il nuovo progetto di Albergo Diffuso “Quisquina” . Un progetto volto ad integrare ed arricchire la rete ricettiva esistente e diffondere un processo partecipativo che potrà ridare vita all’economia del territorio, creare nuove relazioni, accrescere e condividere la bellezza e la cultura del territorio stefanese.
Prodotti e paesaggio diventano il connubio perfetto del sano vivere, di un nuovo modo di intendere il cibo e le pratiche di produzione, portando il visitatore in una realtà del tutto nuova, lontana dal caos cittadino, per immergersi in un’ambiente, come quello stefanese, dove il tempo si dilata e di conseguenza aumenta il tempo per vivere.
Le aziende che hanno aderito all’appello dell’Amministrazione Comunale e saranno protagoniste sono:
Oleifici
Oleificio Ferlita Leto Barone CDL Olearia S.r.l.
Oleificio la Macina
Oleificio Ciccarello
Aziende Casearie
Azienda Casearia Ferranti
Azienda Agricola Caseificio Angelo Cacciatore
Società agricola Leto S.r.l.
Azienda agricola Angelo Presti
Caseificio Palumbo
Caseificio Mortellaro Giuseppe
Terra Madre di Salvatore Militello

Aziende Agricole:
Nonna Rosa
Collura
Ferlita
Leto Barone

Distributori prodotti caseari:
Giovanni Cacciatore Formaggi
Ingrosso Formaggi Troja e Messina

Street food e Prodotti tipici: Il sole in Bocca Sicilian Street Food – Monti Sicani Prodotti Tipici

Fondazione A&S Lima Mancuso – Azienda Agricola biologica

I partner ufficiali sono:
– Albergo Diffuso Quisquina, varie tipologie di alloggi, nel centro storico del paese Via L. Attardi,57 tel. 328.1006962 sito www.quisquina.com e-mail la querciagrande@quisquina.com. Il nuovo progetto di Albergo Diffuso, oltre ad integrare ed arricchire la rete ricettiva esistente, vuole essere anche promotore di un processo partecipativo e solidale per riattivare l’economia del territorio, creare nuove relazioni, superare vincoli, accrescere e condividere bellezza e cultura.
– Pigna d’Oro Country Hotel C.da Finocchiara tel. 0922.992021 cell. 333.3177968 sito www.pignadorohotel.it e-mail info@pignadorohotel.it.
– Agriturismo Serra Moneta C.da Margimuto cell. 320.5588672 – 328.9418882 sito www.agriturismoserramoneta.it.
– Agriturismo Ciccarello C.da Molinazzo tel. 320.1946738 sito agriturismociccarello.it.
– Agriturismo Feudo Pietranera Fondazione A. & S. Lima Mancuso C.da Pietranera, SP 19 tel. 0922 981044 – 393.8720793.
– Bed&Breakfast Piazza Castello Via Romano, 21 cell. 348.7758492 sito www.bebpiazzacastello.it.
– Bed&Breakfast Domus Reina Via Madre Chiesa, 5 tel. 0922.989848 cell. 347.9536675.

Media partner:
Quisquina Channel
Rss – Radio Santo Stefano

Il programma che sara’ presentato è così composto:
Si parte con la “Festa di San Giuseppe” con la realizzazione degli altari imbanditi dalle ricche pietanze vegetali. Nella tradizione tali altari erano legati a ex-voto e a beneficio dei più poveri. Oggi, rappresentano ancora una buona occasione per esprimere le capacità gastronomiche nella realizzazione di antiche ricette. Il tutto animato da una Processione con la Banda musicale e i Tamburi della Quisquina.
– 08-09 aprile “Festa dei legumi bio”: All’Agriturismo Feudo Pietranera due giorni all’insegna della valorizzazione dei legumi Biologici e delle verdure spontanee. Incontri tematici sul ruolo dei legumi in una sana alimentazione, visite alla collezione di semi, laboratori del gusto, scoperta e raccolta di erbe spontanee.
– 16-17-18 aprile Pasqua sui Sicani riti della Settimana Santa: Con rievocazione di antiche tradizioni, come la suggestiva processione accompagnata da lu lamentu. Nei dintorni da vedere il Ballo dei diavoli a Prizzi e gli Archi di Pasqua a San Biagio Platani.
– 22 aprile/ 01 maggio Cammino “apripista” dell’Itinerarium Rosaliae: Primo cammino di gruppo in 9 tappe del suggestivo percorso lungo 160 km che, attraversando il Parco dei Monti Sicani e tre riserve Naturali, collega le grotte dove visse Santa Rosalia quella di Monte Pellegrino con quella della Quisquina.
– – 25 aprile Masserie aperte: Visite conviviali alle Fattorie con degustazioni di cucina tradizionale (in collaborazione con (Azienda Terramadre).
– 15-16 maggio Le giornate della legalità e della memoria: Anniversario della morte di Lorenzo Panepinto e ricordo delle vittime di mafia. Il 16 maggio 1911 Lorenzo Panepinto venne assassinato con due colpi di fucile al petto da mano mafiosa. Nato il 4 gennaio 1865, fu insegnante, educatore e giornalista. Promotore delle prime cooperative agricole contadine, nei primi anni del novecento fece di Santo Stefano uno dei principali luoghi simbolo del riscatto sociale in Sicilia.
– 27-28 maggio Quisquina Cheese Fest – XIX Sagra del Formaggio Tradizionale e importante appuntamento annuale di degustazioni di prodotti lattiero caseari: ricotta, pecorino, caciocavallo, tuma, tumazzu. Una grande festa popolare per celebrare i migliori formaggi stefanesi, con show cooking, mostre, esposizioni a tema.
– 3-4-5-6-7 giugno Festa di Santa Rosalia 389° pellegrinaggio all’Eremo: Dal 1624 è l’appuntamento più importante per gli stefanesi. Riti religiosi tradizionali, come la processione, si intrecciano con spettacoli musicali e pirotecnici, le maschiate, sfilate a cavallo, fiere dell’artigianato, manifestazioni sportive e d’arte varia
– 11-18-25 giugno/ 02 luglio Festa delle ciliegie: Nei 4 fine settimana l’Agriturismo Serra Moneta propone golose attività con il suo prodotto principe: le ciliegie. Raccolta, corsi di cucina, laboratori. Ma anche arte ed escursioni nel Parco dei Monti Sicani.
– 17-18 giugno Festa di San Calogero: Suggestiva Processione per le vie del paese con la Banda musicale, i Tamburi della Quisquina e fiaccolata notturna al Pizzo che domina il paese. I più devoti trascorrono la notte vicino alla chiesa fra canti, preghiere e buon vino.
– 22 giugno/ 02 luglio Corso base di iconografia cristiano bizantina: Laboratorio guidato alla conoscenza ed uso degli strumenti della rappresentazione grafico-pittorica dell’icona (in collaborazione con la Scuola Iconografica di Seriate (BG) all’Eremo di Santa Rosalia alla Quisquina.
– 16 luglio Festa della Madonna del Carmine Processione per le vie del paese con la Banda musicale e i Tamburi della Quisquina.
– 26-30 luglio Quisquina Art Festival: Primo happening riservato ad artisti e film-makers per concorso idee sul rapporto uomo – natura – cultura.
– Agosto Quisquina Estate: Ricco cartellone estivo di spettacoli teatrali, concerti, rievocazioni storiche, attività equestri, tornei sportivi.
– 01-10 settembre Cammino Itinerarium Rosaliae: Da Palermo a Santo Stefano Quisquina, 160 km a piedi sulle tracce della “Santuzza” (a cura di Amici del Trekking sui Sicani).
– 18-24 settembre I frutti della terra: Settimana di escursioni rurali e gastronomia Trekking con raccolta di erbe e frutta, degustazioni e corsi di cucina per riscoprire i segreti dei sapori e dei saperi tradizionali.
– 01-08 ottobre A piedi nel Parco dei Monti Sicani: giorni di trekking alla scoperta del Parco dei Monti Sicani e del cammino di Santa Rosalia.
– 28 ottobre – 4/11/18 novembre I frutti della terra- settimana dell’Olivoterapia: Programmi settimanali per vivere la tradizione della raccolta delle olive e della produzione dell’olio. Visite guidate, escursioni, corsi di cucina.
– 3-4-5 novembre Sapori d’Autunno: Tre giorni alla scoperta dei sapori autunnali: funghi, verdure spontanee e degustazione del vino novello.
– 10 dicembre Frantoi aperti: Giornata di visite ai frantoi locali e degustazioni dell’olio novello. Occasioni di incontro dei produttori con consumatori e Gruppi d’Acquisto.
– 13 dicembre Festa di Santa Lucia: Processione per le vie del paese e benedizione della “Cuccìa”.
– 30 dicembre Il Bosco d’inverno: Escursione conviviale con degustazione di piatti tipici della cucina tradizionale (pecora vudduta).
(N.B. Il programma potrà subire variazioni)
Una Programmazione annuale vasta e dettagliata, espressione del cuore nascosto della Sicilia, del cuore di Santo Stefano Quisquina.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO