Ribera: Oggi all’istituto comprensivo”Crispi” la giornata della memoria, ricordando il deportato riberese Calogero Sparacino

376

L’istituto comprensivo “Francesco Crispi” dedica la giornata della memoria al deportato riberese Calogero Sparacino che per quasi due anni è stato rinchiuso dai nazisti nei campi di concentramento di Nordhausen e di Mittelbau Dora dove è rimasto dal 1943 all’aprile del 1945 quando fu liberato dagli Anglo-americani. Al progetto didattico partecipano cinque classi seconde, un centinaio di alunni, della sede centrale e del plesso di via Mosca. Calogero Sparacino, che è nato nel 1920 e che è scomparso nel 2006, sarà ricordato dalla nipote paterna Caterina che porterà in classe alcuni cimeli di prigionia lasciati dal nonno, racconterà episodi salienti della vita dei campi di concentramento e mostrerà i quaderni sui quali l’ex militare scrisse le memorie che portarono alla pubblicazione del libro “Diario di prigionia”. Sarà proiettato anche un reportage che, dal titolo “Storia di un deportato e realizzato dal giornalista saccense Sino Mazza, è stato trasmesso 13 anni fa da TRS, con una ricca testimonianza dell’anziano che ha realizzato nella sua abitazione un plastico del campo di concentramento tedesco di Dora.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here